Al Piccolo Principe più corsi per persone con fragilità

30 Settembre 2022

CASARSA. Un corso su come confezionare le merci per la spedizione può essere un modo per il riscatto sociale attraverso il lavoro. Anche attraverso questi progetti la formazione targata cooperativa sociale Il Piccolo Principe di Casarsa punta all’integrazione e alla riqualificazione di persone con fragilità, che in media, dopo le lezioni, trovano occupazione nel 40% dei casi.

È partito di recente un nuovo corso organizzato in collaborazione con Soform, ente formativo, che vede coinvolte una quindicina di persone segnalate dai Servizi Sociali del Territorio Uti Tagliamento, dal Serd (Servizio Dipendenze), dal Dsm (Dipartimento Salute Mentale) e da Sil (Servizio di Integrazione Lavorativa). Si tratta di persone con fragilità, la maggior delle quali straniere che, grazie a questo laboratorio esperienziale, avranno la possibilità di imparare gli strumenti di base per la realizzazione di operazioni di confezionamento delle merci, al fine di potersi inserire in un corso professionalizzante oppure in un tirocinio inclusivo.

In aggiuntaai, a ottobre comincerà anche il corso “orientamento al lavoro nell’agricoltura sociale”, con 15 persone già iscritte. Si tratta di 3 corsi con durata di 100 ore di cui 75 di pratica e 25 di teoria. Mentre è già avviato anche un “orientamento al lavoro e recupero di competenze a carattere trasversale” dedicato a un gruppo di donne straniere del territorio di Casarsa che avrà la durata di 60 ore.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!