Al Centro estivo si scopre il mondo (c’è anche sport)

24 Luglio 2020

SAN GIORGIO DELLA RICHINVELDA. ”Il giro del mondo… da San Giorgio della Richinvelda” è il tema del centro estivo coordinato dalla cooperativa sociale Il Piccolo Principe e gestito dalla scuola dell’infanzia Immacolata concezione della Parrocchia di Rauscedo in collaborazione con l’amministrazione comunale di San Giorgio della Richinvelda. Il centro estivo è un viaggio alla scoperta del mondo che passa attraverso l’esercizio fisico e le attività all’aria aperta, anche grazie a una collaborazione con l’associazione polisportiva Basket San Giorgio della Richinvelda, il tutto nel rispetto dei protocolli sanitari legati all’emergenza Covid-19.

Il campus si svolge nella struttura della scuola secondaria di primo grado di San Giorgio della Richinvelda e coinvolge una trentina di bambini a settimana per un totale di 40 iscritti. Le attività sono partite il 29 giugno e termineranno il 31 luglio per un totale di cinque settimane. Tutto corre attorno al tema scelto per questa edizione 2020 del campus estivo, ovvero “Il giro del mondo da qui”. “Si è pensato al fatto che la diffusione del Coronavirus ci ha costretti a stare fermi – fa sapere Daiana Turla, coordinatrice del Piccolo Principe -, ma non ci impedisce di conoscere ed immaginare luoghi diversi e lontani attraverso storie, video, giochi e creazioni manuali”. Durante le cinque settimane di attività e giochi, i bambini sono seguiti da 4 animatrici appoggiate da ben 3 volontari.

“Oltre ad attività manuali e di giochi strutturati – spiega la coordinatrice -, è stata proposta una collaborazione con l’associazione polisportiva Basket di San Giorgio della Richinvelda, che ha messo a disposizione un allenatore che, due mattine alla settimana propone attività motoria e gioco per bambini con esercizi ed attività strutturate e divertenti”. Una collaborazione che arricchisce la proposta educativa dedicata ai bambini dai 6 agli 11 anni. “Ci teniamo poi a sottolineare – ha quindi concluso Turla – che le animatrici sono tutte giovani ragazze del territorio che stanno mettendo a servizio la loro esperienza formatasi negli anni precedenti negli stessi centri estivi del comune, ma anche nelle associazioni di volontariato locali, e lo stanno facendo con grande entusiasmo e capacità di coinvolgere i nostri bambini”.

Condividi questo articolo!