Aiphone Italia è a Reana

28 Agosto 2013

Andrea Guerra

REANA. Sul mercato italiano si affaccia con decisione un attore internazionale del settore intercom: è AIPHONE, multinazionale giapponese che opera dal 1948. In Italia l’azienda pone la sua sede nel cuore del Friuli, a Reana del Rojale, e si affida all’esperienza del CEO Andrea Guerra, da più di 20 anni nel settore del commercio di materiali edili ed elettrici, di Nino Tripodi, direttore commerciale che ha ̀messo la propria firma in tante storie di successo nel campo dei materiali elettrici, e di Pietro Lucchese, responsabile marketing e comunicazione, che dal 1989 ha operato con i principali player del mercato.

«AIPHONE è realmente un brand di primaria importanza nel mondo – sottolinea Guerra -. Le sue referenze parlano da sole: infatti il marchio è riferimento primario per i sistemi di sicurezza di matrice militare e diplomatica». In Italia AIPHONE è dotata di un’organizzazione strutturale dinamica e importante, caratterizzata da divisioni specializzate in business intelligence, customer service e strategic selling. «Abbiamo l’opportunità

Nino Tripodi

– spiega Tripodi – di divulgare un marchio globalmente affermato, che sul territorio nazionale vuole approcciare il mercato puntando sulla vendita consulenziale, evidenziando le qualità indiscusse del prodotto, la tecnologia costruttiva di certo all’avanguardia rispetto allo stato dell’arte. Basti pensare che AIPHONE detiene la paternità dal 1989 del sistema videocitofonico BUS a 2 fili».

«In questo percorso di avvicinamento al mercato italiano – dichiara Lucchese – saremo accompagnati dal know-how di Gruppo REM, agenzia di comunicazione leader d’esperienza nel campo della domotica. Stiamo già lavorando per trasmettere al meglio l’identità di questo marchio, estremamente affidabile».

Con un fatturato consolidato nel 2012 pari a 700 milioni di Euro, il gruppo AIPHONE si struttura con una società capofila a Nagoya, in Giappone, e altre otto aziende affiliate, una sempre nel paese del Sol levante e le restanti in USA, Europa, Singapore, Cina, Tailandia e Vietnam. L’azienda giapponese persegue

Pietro Lucchese

l’imperativo qualitativo e si rivolge ai mercati residenziale e terziario di fascia alta. Le attestazioni dell’affidabilità di AIPHONE cominciano nel 1981, quando la multinazionale, prima e unica azienda produttrice di sistemi di intercomunicazione, vince il ‘Deming’, il più alto riconoscimento internazionale in materia di controllo qualità. La vocazione pionieristica continua e nel 1993 il brand è il primo produttore di sistemi di intercomunicazione al mondo a ricevere la certificazione ISO 9001, mentre nel 1999 AIPHONE CO. LTD riceve la certificazione ambientale ISO 14001, che si estende poi negli anni successivi anche al sito produttivo di Taiho.

L’apprezzamento verso il Total Quality Control che contraddistingue il marchio fin dalla sua fondazione ne ha fatto un leader riconosciuto dagli operatori di 60 Paesi in tutto il globo. Oggi è infatti il produttore di riferimento in Asia, nonché terzo per volumi nei Paesi dell’America Latina e quinto per fatturato in Occidente.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!