A Villa Manin Estate 2018 20mila persone per godere della rassegna estiva

10 Agosto 2018

PASSARIANO – Con l’evento di domenica 5 agosto, l’atteso spettacolo di Folklore Mondiale in Villa organizzato dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia, termina una bellissima edizione di Villa Manin Estate. Una rassegna che ha portato nel parco e tra le esedre della villa ben ventimila persone.

Fin dal primo appuntamento di Villa Manin Estate, domenica 24 giugno, la partecipazione è stata intensa con un pubblico sempre diverso a seconda degli eventi proposti.

Quest’anno, infatti, al consueto programma si è aggiunta l’iniziativa dei concerti mattutini della domenica in collaborazione con l’Associazione culturale Stage Plan: tre concerti (R.Esistence In Dub, Playa Desnuda e Elephant Claps) a ingresso gratuito con stand degustazione di prodotti tipici regionali a cura di Sapori United. Appuntamenti a misura di giovani, ma anche di famiglie, per abbinare il piacere della buona musica e della enogastronomia di qualità tra il verde del Parco che hanno portato sotto il grande cedro un totale di circa 1500 persone. Confermato il successo anche delle altre proposte, dal cinema ai percorsi dedicati ai bambini con gli appuntamenti di “Figure nel parco” e “Caccia alla favola” a cura di CTA Gorizia nel cuore verde del Parco della Villa: un autentico divertimento tra intelligenza, fantasia e creatività, per grandi e bambini.

Grande partecipazione anche per gli appuntamenti di musica e danza per intenditori: quest’anno si sono esibiti il compositore friulano di fama mondiale Andrea Centazzo con il suo nuovo spettacolo “Tides of Gravity”, i giovanissimi inglesi Bede’s Singers, che si sono esibiti nella Cappella di Villa Manin e lo spettacolo di danza “I am without” di Dewey Dell a cura di Css Teatro Stabile del Fvg. Immancabili i grandi concerti in collaborazione con Zenit, che quest’anno ha portato a Passariano Francesco Gabbani il trio d’assi Nek, Pezzali e Renga, la leggenda Gianni Morandi, i tre tenori de Il Volo e il nuovo astro del cantautorato italiano Ermal Meta. Una line up che ha portato 15 mila persone ad applaudire le stelle della musica italiana che si sono alternate nel mese di luglio sul palco di Villa Manin.

Finisce con successo la rassegna ma, fino al 2 settembre, a Villa Manin resterà aperta la mostra “Diario di viaggi. Fotografie in libertà” di en nico, dove l’autore gira il mondo catturando angolazioni inusitate e doppi significati.

Condividi questo articolo!