A Tavagnacco c’è ora il nuovo Servizio Manutenzioni, Verde pubblico e Protezione civile

7 Febbraio 2021

TAVAGNACCO. “Avevamo assunto con gli elettori l’impegno di mettere mano alla riorganizzazione degli uffici comunali e di potenziare il servizio manutenzioni che, da molti cittadini, era considerato come bisognoso di un significativo rafforzamento – commenta il Sindaco Moreno Lirutti -. Con questa misura di riorganizzazione degli uffici diamo una prima, importante risposta a questo impegno. Dal 1° gennaio, infatti, abbiamo istituito il Servizio Manutenzioni, Verde pubblico e Protezione civile, proprio per dare a questo settore grande attenzione e garantire, come richiesto da molti cittadini, la massima qualità possibile del decoro urbano come elemento fondamentale della qualità della vita dei residenti”.

A dirigere questa nuova articolazione della struttura comunale è stato chiamato il dott. Stefano Peruzovich che già dal 2005 lavora al Comune di Tavagnacco ed è un tecnico specializzato nella progettazione e gestione del verde pubblico. In questi anni ha avuto modo di occuparsi anche delle strade, dei percorsi pedonali e ciclabili (tra cui l’ippovia e la pista delle Rogge) e delle manutenzioni in genere. Il nuovo responsabile, dopo la maturità scientifica, ha conseguito all’Università di Padova la laurea magistrale in Scienze Forestali e Ambientali. Dal 2018 riveste il ruolo di Delegato Regionale e Consigliere Nazionale dell’Associazione Pubblici Giardini, dal 1955 riferimento in Italia per direttori e tecnici del verde pubblico.

“Ringraziamo, insieme con l’Assessore, avv. Paolo Morandini, il Consigliere Marcello Caravaggi e con tutta l’Amministrazione, – prosegue il Sindaco – l’arch. Francesco Marciano che ha gestito fino a oggi il Servizio e, ovviamente, auguriamo buon lavoro al dott. Peruzovich al quale abbiamo affidato convintamente questo nuovo settore avendolo conosciuto ed apprezzato, in questi anni di servizio qui a Tavagnacco, come professionista esperto, ma anche come persona capace di costruire ottime relazioni e quindi un buon clima di lavoro. Anche il gruppo dei collaboratori è stato rafforzato dall’inserimento di quattro nuovi operai portando così l’organico operai a 11 persone (di cui 1 capo operaio) e verrà consolidato in queste settimane con altre professionalità. La cura del verde, la manutenzione delle strade e delle aree pubbliche resta, dunque, una questione prioritaria per la nostra Amministrazione”.

Anni di cambiamento nel Comune di Tavagnacco. In questo anno e mezzo della nuova Amministrazione, infatti, hanno lasciato il Comune 14 dipendenti, dei quali 6 trasferiti ad altri enti e in particolare negli uffici della Regione per vincita di concorsi, e 8 andati in quiescenza. Soprattutto il numero dei dipendenti andati in pensione è stato significativo e ha comportato la perdita di persone che hanno fatto la storia di questo Comune e che, quindi, erano in possesso di un ricco patrimonio di conoscenze, competenze e di una consolidata esperienza. Tuttavia, nonostante il periodo emergenziale, lo sforzo è stato notevole per garantire le nuove assunzioni che complessivamente sono state 23 (compresi due rientri da Uti) che hanno permesso di colmare le perdite e in qualche caso di mettere a regime alcuni uffici. Altre acquisizioni dovranno essere fatte quanto prima perché vi sono ancora situazioni di grave sofferenza o criticità.

“Sono molto soddisfatto – conclude Lirutti – delle nuove assunzioni, tutte fatte dopo rigorose selezioni, perché il gruppo dei neoassunti ha dimostrato un alto livello di competenza e motivazione e ha portato all’interno dell’Amministrazione una ventata di novità ed entusiasmo, ben accolta anche dai colleghi già in servizio, che hanno apprezzato l’arrivo di rinforzi preparati e motivati”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!