A Casarsa le due panchine rosse “contro il silenzio”

27 Novembre 2019

CASARSA. Con una breve ma intensa cerimonia sono state consegnate alla comunità le due panchine rosse corredate da targa del progetto #uniticontrolaviolenzadigenere promosso dall’Assessorato alle Pari opportunità e Politiche giovanili della Città di Casarsa in occasione Giornata internazionale per il contrasto della violenza contro le donne dell’Onu. Le due “Panchine contro il silenzio”, così sono state chiamate. sono collocate in due luoghi dall’alto valore simbolico: in via Versutta a San Giovanni di fronte alla scuola primaria e in piazza IV Novembre a Casarsa tra la stazione ferroviaria e il vecchio municipio.

“Passandovi davanti – ha dichiarato la sindaca di Casarsa Lavinia Clarotto – ci potremmo ricordare che ogni giorno le donne vanno rispettate sempre, senza se e senza ma”. La prima cittadina insieme all’assessore alle Pari opportunità e politiche giovanili Ilaria Peloi ha ricordato come in Italia, stando agli ultimi dati, una donna ogni tre giorni viene uccisa. “Per questo – ha sottolineato l’assessore – abbiamo scelto un oggetto di uso quotidiano come le panchine per rendere concreto questo fondamentale messaggio di rispetto e renderlo duraturo nel tempo”.

Entrambe hanno ricordato il prossimo evento del programma comunale, ovvero venerdì 29 novembre alle 18 nel Ridotto del Teatro comunale Pier Paolo Pasolini in via Piave 16 con il convegno conclusivo “Un territorio che educa e ascolta. Buone prassi per costruire scenari futuri”. Interverranno Daiana Turla (Coordinatrice dei gruppi “Spazio alle donne” – Solidarmondo Pn Aganis), Antonella Viola (Pedagogista e Responsabile Casa Mamma Bambino – “Il Colore del Grano”), Nicola Mannucci (Presidente Associazione In Prima Persona. Uomini contro la violenza sulle donne di Pordenone) e di una referente dell’Area Minori – Ambito Uti Tagliamento.

All’inaugurazione delle panchine presente anche l’assessore alle Politiche sociali Claudia Tomba, la referente dello Sportello informadonna Elisa Giuseppin e la consigliere comunale Aurora Gregoris, insieme al collega Diego Francescutto e altri cittadini e cittadine intervenuti per l’occasione.

Il progetto #uniticontrolaviolenzadigenere è realizzato da Comune di Casarsa – Assessorato alle Pari opportunità e Politiche Giovanili, Sportello Informadonna e Cooperativa sociale Fai in collaborazione con Solidarmondo Pn-Aganis, In Prima Persona. Uomini contro la violenza sulle donne, Cooperativa Sociale Il Colore del Grano, Consigliera di parità di area vasta di Pordenone, Rete territoriale di genere, Protocollo Pari Opportunità e con il contributo della Regione.

Condividi questo articolo!