Zancanaro, Concerto Grosso

24 Maggio 2021

Opter Ensemble (Foto Vittorio Battellini)

SACILE. Sarà al Teatro Zancanaro di Sacile la terza e ultima replica del “Concerto grosso” che ha recentemente riaperto il sipario sulla musica dal vivo in provincia, con l’Orchestra San Marco di Pordenone, l’Accademia d’Archi Arrigoni di San Vito al Tagliamento e il trio Opter Ensemble.

Un’occasione unica, martedì 25 maggio alle 20, per ascoltare un repertorio di grande interesse, che presenta in particolare proprio la nuova composizione che dà il titolo alla serata, ovvero la partitura commissionata dai musicisti del Trio, Federico Lovato al pianoforte, Guglielmo Pellarin al corno e Francesco Lovato al violino, al compositore contemporaneo Mario Pagotto. Musicista con studi e perfezionamento all’Accademia Chigiana di Siena e a Santa Cecilia di Roma, oggi docente al Conservatorio di Udine, Pagotto riprende in queste pagine il filo di un progetto già avviato con il Trio nel 2018, per rinnovare l’antica forma del “concerto grosso” barocco, pensato per un piccolo gruppo di strumenti solisti e orchestra, innestandola su nuove sonorità e ritmiche contemporanee, come testimonia l’inserimento, nel tessuto orchestrale degli archi, anche delle percussioni.

Sotto la bacchetta del maestro Domenico Mason, il programma sarà completato dall’Andante e tema con variazioni per corno e archi di Rossini e dalla “Saint Paul’s Suite” (per orchestra d’archi) di Gustav T. Holst, compositore inglese a cavallo tra Otto e Novecento, dalle molteplici influenze, non ultime quelle della musica popolare britannica.

La serata è promossa grazie al sostegno della Regione, della Fondazione Friuli e del Comune di Sacile, nell’ambito della programmazione della Settimana della Cultura, sotto il patrocinio del Ministero della Cultura. Il concerto è a ingresso libero, con prenotazione dei posti tramite i contatti della Società Musicale San Marco: concertiocsm@gmail.com

Info: www.ocsm.pn.it – facebook.com/orchestracorosanmarco

Condividi questo articolo!