Walter Pezzarini rieletto nella giunta nazionale dell’Unpli

1 Gennaio 2021

La Spina e Pezzarini

UDINE. Eletta la nuova giunta esecutiva dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia (Unpli), nella quale viene confermato Valter Pezzarini presidente del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia su scelta del neo rieletto presidente nazionale Antonino La Spina, che con questa scelta conferma la grande stima sia per Pezzarini che per l’intero mondo delle Pro Loco regionali. Nello specifico Pezzarini si occuperà di Eventi Nazionali (Promozione eventi di eccellenza), Riorganizzazione Segreteria, Rapporto con le Pro Loco, Rapporto con i Comitati Regionali.

“Viviamo un momento delicato e rispondiamo proseguendo il percorso di un sempre maggiore riconoscimento della quotidiana azione svolta sul territorio dalle Pro Loco dalle nostre 6.300 associate e dai 600 mila volontari” afferma il presidente dell’Unpli Antonino La Spina. “Puntiamo all’ulteriore rafforzamento dei rapporti istituzionali, dai cui sono scaturite importanti collaborazioni, sulla capacità di continuare a fare rete ed anche ad avere un ruolo da protagonisti nell’ambito della riforma del Terzo Settore per la quale siamo già pronti. Allo stesso tempo guardiamo al futuro con l’istituzione di nuove aree di intervento, ma sempre nel solco della consolidata missione volta alla promozione dei territori e alla valorizzazione del patrimonio immateriale culturale” conclude La Spina.

“Dopo quest’anno difficile e complicato – aggiunge Pezzarini, anch’egli fresco di rielezione dopo l’assemblea regionale di Casarsa – è urgente ricostruire la governance facendo squadra con il Consiglio e con i Comitati regionali. Solo uniti e facendo squadra possiamo essere protagonisti nella progettazione del futuro con pochi obiettivi, ma ben chiari. È il momento per il nostro movimento di rafforzare la fiducia in sé stesso e di saper coinvolgere i giovani che sanno capire prima e meglio le opportunità che si presentano. Dobbiamo saper costruire ponti fra le generazioni unendo l’entusiasmo dei giovani, l’esperienza degli adulti e la saggezza degli anziani. Dobbiamo essere consapevoli del nostro ruolo in questo momento storico all’interno delle nostre comunità e nella società in generale”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!