Vivaldi in Abbazia con la Junges Musikpodium a Sesto

13 Settembre 2021

SESTO AL REGHENA. “Vivaldissimo!” ovvero un Vivaldi col punto esclamativo, che si coniuga con l’entusiasmo giovanile di un’orchestra europea di giovani musicisti: questo è il programma del concerto che mercoledì 15 settembre alle 20.30 il festival MusicAntica presenta al pubblico nell’Abbazia di Sesto al Reghena, con l’Orchestra giovanile Junges Musikpodium. Una presenza prestigiosa per la rassegna di Barocco Europeo, che segna un’altra partnership internazionale impegnata ad incoraggiare lo studio della musica barocca da parte dei giovani, grazie a un progetto che unisce idealmente Dresda, dove ha sede questo progetto europeo unico nel suo genere, e Venezia, nel solco dei rapporti storici che legarono, appunto grazie alla musica, queste due città tra Sei e Settecento.

Junges Musikpodium

Proprio l’approfondimento della prassi musicale degli autori di questa epoca della musica è al centro di un incontro biennale (quello del 2021 segna la sua XX edizione) che mette insieme 18 giovani promettenti musicisti europei, allievi di Licei musicali di Francia (Strasburgo), Italia (Adria, Padova, Vicenza) e Germania (Dresda), per un periodo di workshop e concerti sotto la guida di riconosciuti maestri, esperti nel repertorio di riferimento. Il successo dell’iniziativa, che viene qui proposta in esclusiva regionale grazie alla collaborazione del Comune di Sesto al Reghena e del Rema-Early Music in Europe, ovvero il network europeo delle migliori rassegne di musica antica, poggia sulla combinazione straordinaria tra grandi virtuosi, giovani talenti e bellezza dei luoghi. Un contesto ideale nel quale l’Abbazia benedettina di Santa Maria in Sylvis gioca senz’altro un ruolo di grande suggestione, per un progetto che gode del sostegno della Regione e della Fondazione Friuli.

Il progetto “Junges Musikpodium” affida nel 2021 responsabilità e direzione a due dei migliori ex-allievi che hanno già avviato un’importante carriera: Massimo Raccanelli, violoncellista e direttore d’orchestra e Alessandro Cappelletto, violinista, che saranno affiancati dagli specialisti Ivano Zanenghi liuto, e Alberto Busettini clavicembalo. Il programma, come recita il titolo stesso, è un brillante omaggio alla musica di Vivaldi, paradigma della cultura musicale di Venezia, e dell’Europa, nel Settecento.

Concerto ad ingresso su prenotazione (con Green pass) tramite il circuito www.eventbrite.it oppure prima del concerto, per i posti rimasti ancora disponibili.

Per informazioni e prenotazioni: www.barocco-europeo.org | Facebook: barocco europeo | info@barocco-europeo.org

Condividi questo articolo!