Violino e clavicembalo protagonisti a Legno Vivo

12 Settembre 2018

SACILE. Dopo la presentazione al pubblico nella serata di mercoledì della sorprendente “fisarmonica di Leonardo”, lo strumento realizzato sui progetti del genio del Rinascimento che anticipò di 300 anni la nascita della fisarmonica come la conosciamo oggi, prosegue nel centro di Sacile il laboratorio di artigianato e musica, “Legno Vivo”, innovativo progetto inserito nell’ambito delle attività del nuovo Distretto regionale del pianoforte “Musicæ”, ideato e creato dallo storico direttore artistico di Piano FVG Davide Fregona. Realizzato dal Comune di Sacile, il progetto unisce esibizioni dal vivo, attività formative ed espositive intorno al tema del Legno applicato alla Musica con eventi musicali e lezioni/concerto per approfondire le caratteristiche del legno armonico.

Clavicembalo italiano

Per tutta la durata dell’evento nel centro di Sacile, in via Gasparotto, si alternano gli artigiani di liuteria con i loro spazi espositivi (dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.30) a cui si aggiungono gli incontri e gli appuntamenti musicali. Nella giornata di domani, giovedì 13 settembre, atteso l’appuntamento sulla costruzione del violino: alle 17 in piazza Duomo il liutaio Marco Cargnelutti proprietario della Liuteria Cargnelutti di Gemona del Friuli spiegherà gli articolati passaggi della costruzione di un violino, dalla scelta dei legni alla verniciatura, seguendo i metodi della tradizione cremonese.

Le proprietà acustiche, le tecniche costruttive e i repertori del clavicembalo italiano saranno al centro dell’incontro con Alberto Busettini (inizio ore 18) direttore artistico del “Clavicembalo Festival Risonanze” di Malborghetto che porterà a Sacile delle parti di abete di risonanza e alcune sezioni di tronco provenienti dalla foresta del Tarvisiano. Alle 21 la giornata sarà suggellata dall’appuntamento “La magia dell’organo” con il celebre maestro organaro di Codroipo Gustavo Zanin e l’organista Elia Pivetta.

Si prosegue naturalmente venerdì con gli Organetti di Barberia, l’incontro sul legno nell’organo a canne e la lectio del violinista Lucio Degani che spiegherà le differenze acustiche tra violini di diverse epoche. La manifestazione “Legno Vivo” culminerà nel fine settimana in una intensa due-giorni con incontri pubblici ed esibizioni live. Tra gli ospiti più attesi il flautista Roberto Fabbriciani.

Tutto il programma su www.visitsacile.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!