Vicino/lontano Mont apre nel ricordo di Giulio Regeni

30 Luglio 2021

I genitori di Giulio Regeni

TOLMEZZO. Prende il via sabato 31 luglio a Tolmezzo “vicino/lontano mont”, il nuovo spazio di riflessione che l’associazione culturale vicino/lontano propone – tra fine luglio e fine settembre, spostandosi tra i paesi della Carnia e del Canal del Ferro – per concentrarsi sui temi della montagna oltre che su quelli del mondo. Il progetto, a cura di Claudio Pellizzari, è costruito in collaborazione e con il coinvolgimento concreto dei tanti attori che nella montagna friulana, o partendo da essa, si occupano da molti anni di sviluppo locale e valorizzazione del territorio, anche attraverso la cultura. Il programma incontra i giovani più volte lungo il suo percorso. E lo fa ponendosi in ascolto, sapendo che il futuro è destinato a loro. Questa nuova iniziativa estiva, che nasce dal festival vicino/lontano e dal Premio Terzani, non poteva non accogliere il tema dei diritti, e ha voluto riservare uno spazio in anteprima alla vicenda di un giovane ricercatore friulano al quale il futuro è stato barbaramente negato.

In collaborazione con Euritmica/MusiCarnia e il Comune di Tolmezzo, alle 17.30 di sabato 31 luglio, a Tolmezzo Pra’ Castello, sullo stesso palco dove poco dopo si esibirà Daniele Silvestri nel “Tourbinario 2021” (biglietti: euritmica.it), i genitori di Giulio Regeni, Paola Deffendi e Claudio Regeni, insieme alla loro legale Alessandra Ballerini, presenteranno “Giulio fa cose”, libro edito da Feltrinelli in cui ripercorrono il rapimento, l’uccisione di Giulio e quanto è accaduto dopo aver visto sul suo volto “tutto il male del mondo”. Modererà l’incontro Paola Colombo, presidente d vicino/lontano. Interverranno anche Pierluigi Di Piazza, fondatore e direttore del Centro Balducci di Zugliano, e Daniele Silvestri. Il cantautore romano, Targa Tenco 2019 nella categoria “canzone singola” con il brano Argentovivo, è noto per il suo impegno politico-sociale e ha sempre appoggiato la richiesta di verità e giustizia per Giulio Regeni.

Vicino/lontano mont sarà poi inaugurato ufficialmente mercoledì 4 agosto, alle 17, al Museo Gortani di Tolmezzo, nel segno della solidarietà. Al saluto delle autorità seguirà infatti la presentazione del cd “Sunôrs da cinîse” (Battiti dalla cenere), che raccoglie i brani di numerosi musicisti legati alla Carnia, un progetto ideato per sostenere la Carnica Arte Tessile di Villa Santina, distrutta da un incendio nel luglio dello scorso anno. Lo illustreranno Guglielmo Favi, Maurizio Ionico, Claudio Pellizzari e Bepi Tonon. In chiusura è previsto un omaggio musicale di Lino Straulino con i Fale Curte e di Nevio Zaninotto con la Società Musicisti Entusiati a Gianni Cattaino, medico tolmezzino, musicista ed esperto alpinista, che ha perso la vita a inizio luglio in un incidente di montagna. L’appuntamento si realizza in collaborazione con Arci Cucula/Amariana, la Fondazione Museo Carnico, la Comunità di Montagna della Carnia e il Comune di Tolmezzo.

Tutti gli appuntamenti di vicino/lontano mont sono gratuiti, con prenotazione online sul sito vicinolontano.it, salvo dove diversamente indicato in programma. Sarà sempre possibile registrarsi sul posto.

Oltre 30 gli appuntamenti in programma – tra incontri, dialoghi, proiezioni, giornate in malga e in rifugio, workshop, laboratori, presentazioni e convegni -, tutti realizzati in accordo e con l’attiva disponibilità delle istituzioni pubbliche locali e con la collaborazione di associazioni ed enti privati. Tra i partner della rassegna: l’Officina Montagna del Cantiere Friuli dell’Università di Udine, l’Asca – Associazione Sezioni Cai di Carnia, Canal del Ferro, Val Canale (con i progetti Leggimontagna e Cortomontagna), il Carnia Industrial Park, la Cooperativa Cramars e Innovalp.tv, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Udine con l’Atelier Mobile di Torino, la Condotta Slow Food di Carnia e Tarvisiano “Gianni Cosetti”, Harvest-Festival del Raccolto di Dordolla, l’Anpi Val But “Aulo Magrini”, Euritmica/MusiCarnia, Arci Cocula, Legacoop Fvg, la Comunità di Montagna della Carnia, la Comunità di Montagna del Canal del Ferro e Valcanale e il Consorzio Bim Tagliamento.

L’iniziativa coinvolge i territori dei Comuni di Ampezzo, Comeglians, Forni Avoltri, Moggio Udinese, Ovaro, Paluzza, Pontebba, Prato Carnico, Ravascletto, Rigolato, Sappada, Socchieve, Tolmezzo e Treppo Ligosullo.

Le attività di vicino/lontano 2021 si realizzano grazie al sostegno della Regione, del Comune di Udine e della Fondazione Friuli, con il supporto di Coop Alleanza 3.0, Amga Energia & Servizi, CiviBank, Ilcam, Prontoauto, Farmacia Antonio Colutta e Confartigianato.

Condividi questo articolo!