Vangelo secondo Lorenzo in esclusiva per il Nordest (GdU)

1 Aprile 2019

UDINE. Dopo aver debuttato nel 2017 in occasione del cinquantenario dalla morte di don Milani, Vangelo secondo Lorenzo giunge al Teatro Nuovo Giovanni da Udine per l’unica rappresentazione in tutto il Nordest mercoledì 3 aprile (inizio 20.45) per la rassegna “Tempi Unici”. Lo spettacolo, frutto di una coproduzione fra Elsinor, Teatro Metastasio di Prato e Arca Azzurra, è diretto da Leo Muscato, regista che ha firmato di recente Il Nome della Rosa, pièce di grande successo ospitata sempre al Teatro Nuovo nella scorsa stagione di prosa, ed è interpretato da Alex Cendron nel ruolo del protagonista.

Con Vangelo secondo Lorenzo Muscato firma un allestimento dedicato al prete scomodo, al prete dei poveri, che nell’Italia del secondo dopoguerra provò – violentemente osteggiato – a riscattare dall’analfabetismo i figli di contadini e operai. Lo spettacolo, scritto dallo stesso Muscato con Laura Perini, condensa in due atti un materiale sconfinato fatto di lettere, testimonianze, libri, racconti. Non una lettura agiografica, ma il ritratto di un uomo controverso: sacerdote militante, obiettore di coscienza, educatore appassionato inviso alle gerarchie della Chiesa, Don Milani fu un uomo di fede controcorrente, un utopista, un rivoluzionario, un disobbediente, un novello San Francesco. «Conoscere i ragazzi dei poveri e amare la politica è tutt’uno. Non si può amare creature segnate da leggi ingiuste e non volere leggi migliori. Non c’è nulla che sia ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali», scriveva Don Lorenzo Milani nel suo testo più famoso, Lettera a una professoressa, del 1967.

Vangelo secondo Lorenzo sarà proposto anche alle scuole con una matinée dedicata, sempre mercoledì 3 aprile con inizio alle ore 10. Alle 17.30 la Compagnia dello spettacolo incontrerà il pubblico in foyer per un nuovo appuntamento di “Casa Teatro”. Ospite Paolo De Nardo, dirigente dell’Istituto Comprensivo III di Udine e del Comprensivo di Gonars, pedagogista. Conduce Antonio Caiazza, giornalista e scrittore.

Alex Cendron, interprete anche di cinema e tv e già allievo della Civica Accademia di Arte Drammatica Nico Pepe di Udine, è protagonista accanto a sette giovanissimi debuttanti nel ruolo degli scolari di Barbiana. Il testo originale, inizialmente strutturato in quattro atti (Vita da laico, da Seminarista, da Cappellano e da Priore) viene proposto sulla scena nella versione ridotta agli atti Vita da Cappellano e Vita da Priore, due stagioni della sua breve vita segnate dai confini territoriali ove iniziò, proseguì e concluse il suo apostolato sacerdotale: Calenzano prima e Barbiana poi. La vicenda ripercorre le fondamentali tappe di snodo dell’avventura umana, sociale e spirituale di don Lorenzo e di quanti gli furono accanto.

Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine aperta dalle 16 alle 19 (chiuso la domenica, il lunedì e i giorni festivi). L’acquisto dei biglietti è possibile anche online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it, nei punti vivaticket e, il mercoledì dalle 10 alle 13, al punto vendita alla Libreria Feltrinelli di Udine (Galleria Bardelli). Per info: tel. 0432 248418 e biglietteria@teatroudine.it. Previste speciali riduzioni per i possessori della G-Teatrocard.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!