Urgente in Italia far crescere l’educazione civica digitale

26 Novembre 2019

Matteo Troia

PORDENONE. Sul fronte della digitalizzazione l’Italia non brilla, in Europa: il rapporto 2019 stilato dalla Commissione europea negli Stati membri ci posiziona al 24esimo posto sui 28 Paesi censiti, mentre sul podio troviamo Finlandia, Svezia e Olanda. Come sottolinea l’Irse Pordenone nell’annuale Corso di cultura storico-politica, è arrivato il momento di affrontare la “questione” della digitalizzazione come una reale priorità e in questa direzione lavora la taskforce per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella quale è operativo, da gennaio 2019, un talentuoso “millennial” friulano, l’esperto digital Matteo Troìa.

Nativo di Casarsa, Troia è stato anche impegnato come Data Analyst nella Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla Digitalizzazione e l’Innovazione della Pubblica Amministrazione alla Camera dei Deputati, dove si è occupato di analizzare le gare d’appalto in ambito Ict degli ultimi dieci anni di vita della Pubblica Amministrazione italiana. Appuntamento giovedì 28 novembre, alle 15.30 nell’Auditorium del Centro Culturale Casa Zanussi di Pordenone per l’incontro sul tema “Educazione civica digitale, chiave di vera innovazione”, nell’ambito del ciclo “Urgenze Europa” 2019 dell’Irse – Istituto Regionale di Studi Europei. Condurrà il dialogo il giornalista Roberto Reale. L’ingresso è aperto a tutti gli interessati.

Info centroculturapordenone.it/irse tel. 0434 365326.

La digitalizzazione come chiave di volta per una svolta reale nel terzo Millennio sarà quindi approfondita da un giovane e talentuoso consulente del Team della Presidenza del Consiglio dei Ministri: Matteo Troìa opera nella squadra che a breve sarà impiegata nella struttura permanente del neo-costituito Ministero per l’innovazione e la trasformazione digitale voluto dall’attuale Governo italiano. Nel 2015 Troia era stato nominato fra i primi 100 Digital Champion voluti dal Governo Italiano e nel frattempo si è impegnato in molti progetti innovativi per l’educazione digitale anche dei più piccoli, come CoderDojo Fvg in Friuli Venezia Giulia, un movimento di volontari che insegnano la programmazione informatica ai bambini.

In questi mesi Matteo Troia ha seguito, con la taskforce istituita dal Governo, la progettazione delle infrastrutture informatiche utili alle Pubbliche Amministrazioni, come il progetto speed che permette ai cittadini di utilizzare credenziali uniche sui siti Pa, e come gli studi per la realizzazione di una Anagrafe unica della popolazione residente, attraverso l’unificazione delle anagrafi municipali italiane, affidate a gestionali diversi per ciascun Comune.

Come consuetudine degli incontri Irse, ampio spazio sarà dato al dibattito con interventi liberi. Il programma è inserito come Progetto Speciale dell’Irse anche all’interno del calendario dell’anno accademico 2019-2020 dell’Università della Terza Età di Pordenone.

www.centroculturapordenone.it/irse irse@centroculturapordenone.it
facebook centroculturapordenone.it https://twitter.com/ScopriEuropa

Condividi questo articolo!