Un’opera della Scuola del mosaico adorna la sede Afds

26 Maggio 2020

SPILIMBERGO. Si allunga la lista delle opere che la Scuola Mosaicisti del Friuli offre in comodato gratuito per abbellire sedi e spazi pubblici di Spilimbergo: basti ricordare le sculture musive che decorano aiuole e spazi verdi o i grandi pannelli all’Ospedale Civile. Realizzati dagli allievi, questi mosaici sono il simbolo di una fattiva collaborazione con il territorio e di un reciproco contributo alla vita civica. In questo particolare momento la Scuola Mosaicisti del Friuli ha voluto riconoscere la preziosa attività dell’Afds – Associazione Friulana Donatori di Sangue di Spilimbergo concedendo in comodato un’opera degli allievi del secondo corso che nei colori utilizzati e nella raffigurazione richiama i valori di vicinanza, solidarietà e volontariato propri dei “donatori di sangue”.

Questo gesto si inserisce nel consolidato rapporto tra due realtà molto attive a Spilimbergo: da un lato la Scuola Mosaicisti del Friuli costituisce un’istituzione storica di formazione e di valorizzazione dell’arte musiva, dall’altro la Sezione Afds di Spilimbergo ha una storia importante poiché è nata nel 1958 grazie al contributo di “padre” Cav. Evaristo Cominotto, motore ed esempio per il mondo della donazione nelle province di Udine e Pordenone. Tra le due, da sempre, c’è un vicendevole sostegno che ha trovato negli ultimi anni ancora maggior slancio grazie alla sintonia d’intenti tra gli attuali Presidenti, Stefano Lovison della Scuola Mosaicisti e Claudio Tonus della Sezione Afds, coadiuvati dal direttore della Scuola, Gian Piero Brovedani.

La Scuola Mosaicisti e l’Afds di Spilimbergo sono inoltre attente e in diretto contatto con i giovani, ma nel contempo si dimostrano forti di una storia e di una tradizione che porta a mantenere rapporti con molte persone disponibili a collaborare fattivamente con una realtà o con entrambe. Si vedano ad esempio le visite guidate alla Scuola promosse dalla Sezione Afds con gruppi provenienti da diverse località italiane o il convegno giovani Fidas, presieduto dal compianto Aldo Ozino Caligaris allora Presidente Nazionale Fidas che rimase stupefatto ed incredulo delle bellezze artistiche della Scuola.

Due istituzioni storiche dunque, che sanno ancora portare ottimismo in questi giorni difficili e di incertezza per il futuro con segnali concreti: in questo primo quadrimestre del 2020 la Sezione Afds ha ottenuto un forte incremento sia nel numero delle donazioni di sangue (+10%), che in quello dei nuovi donatori (+30%) e la Scuola Mosaicisti del Friuli è stata la prima realtà formativa ad aprire in Italia ai propri allievi, dopo i mesi di “sospensione”, i laboratori per gli insegnamenti di mosaico e terrazzo. Un rapporto d’amicizia che si concretizza oggi con l’opera musiva a smalti colorati e oro, opera che sarà collocata nella sala riunioni della Sezione, dove viene ospitata anche la Direzione dell’Associazione Provinciale Afds.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!