Uno studio legale che con i clienti parla anche friulano

30 Maggio 2021

UDINE. Comprendere a fondo i clienti pensando ed esprimendosi nella loro lingua. Da sempre questo è l’approccio dello studio legale associato del Torre & Partners. Ecco quindi che, nel nuovo sito web – www.euroius.it – insieme alle consuete versioni in lingua italiana, inglese e tedesca, appare anche il friulano. Una scelta che rispecchia appieno la filosofia dello Studio e accomuna i due soci fondatori, gli avvocati Ulrike Christine Walter e Carlo del Torre, che nel 2002 hanno avviato una proficua collaborazione con l’obiettivo di integrare professionisti di diverse nazionalità per coniugare esperienze in ambito nazionale e internazionale di collaboratori specializzati in contenziosi transfrontalieri. Oltre alle sedi a Udine e a Gorizia, lo Studio legale è presente anche a Vienna e in Carinzia, dove opera in soprattutto in materia civile, giudiziale e stragiudiziale.

Una caratteristica che li ha portati a comprendere e a valorizzare il legame che unisce la cultura data dalla madrelingua al pensiero che accompagna le scelte di ogni individuo. Con questo approccio lo Studio ha deciso quindi di aggiungere la marilenghe tra le lingue del proprio sito web, una scelta mai compiuta prima da nessuno dei colleghi. “Per poter comunicare e comprendere il cliente in ambiti delicati come quelli che affrontiamo, dobbiamo rivolgerci ai nostri referenti parlando la loro lingua – spiega del Torre –. Molte persone si esprimono con più facilità in friulano e noi assecondiamo questo aspetto, un atteggiamento che ci permette di abbattere le barriere, di entrare in sintonia con i nostri assistiti e di dimostrare empatia e comprensione delle specifiche esigenze. Il nostro nuovo sito è frutto di un lavoro di squadra: è stato realizzato dall’agenzia Unidea che ha interpretato la nostra identità e ci ha proposto l’inserimento dei testi in friulano, curati dalla Società Filologica Friulana che ringraziamo per la collaborazione”.

L’avvocato è impegnato da tempo e a tutto tondo nella tutela delle lingue minoritarie: vicepresidente per il Friuli Orientale della Società Filologica Friulana dal 2001 al 2013, oggi è Tesoriere dell’Associazione attiva per la salvaguardia e la promozione della minoranza linguistica friulana.

www.euroius.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!