Uno spettacolo ambientalista all’Arlecchino Festival

22 Settembre 2022

Il respiro della Terra

PORDENONE. Quarta giornata per l’Arlecchino Errante, il festival che porta in scena a Pordenone teatro, commedia dell’arte, circo, danza e musica con la direzione artistica di Ferruccio Merisi. Si parte alle 16 in piazzetta Calderari con la replica de La dinamica del controvento di Teatro Necessario, dove una giostra inedita mette in equilibrio un pianoforte e un pianista con un tappeto che si stacca dal suolo su cui salgono, di volta in volta, circa quattro spettatori. Alle 18.30, nell’ex convento di San Francesco, l’Ecoistituto Veneto Langer – Salvati porta in scena lo spettacolo ambientalista Il respiro della terra, fatto di testimonianze video di vario genere, dal teatro, alla poesia, alla cronaca, alla divulgazione scientifica.

Edipus

Si prosegue alle 20.45 in piazza della Motta con Gregarious della Soon Circus Company (Spagna/Svezia): una storia di teatro-circo dove i due artisti, attraverso acrobazie e commedie, si concentrano sulla loro relazione e sui continui scostamenti tra collaborazione e conflitto. Il giovedì dell’Arlecchino Errante si conclude con Edipus di Giovanni Testori, portato in scena da Silvio Barbiero e Mare Alto Teatro: un non più giovane capocomico, abbandonato da tutti, vuole mettere in scena una sua scabrosa versione del testo di Sofocle. Ne verrà fuori una divertente e rivoluzionaria interpretazione del mito. Ex convento di San Francesco, ore 22.30.

BIGLIETTI
I biglietti sono acquistabili in loco prima dello spettacolo. Ingresso gratuito per i bambini sotto i 12 anni. Sono previste riduzioni per gli under 18 e gli over 65 e per chi è in possesso del biglietto di uno degli spettacoli precedenti. Per informazioni e prenotazioni: 351 8392425.

Per il programma completo e tutte le informazioni www.arlecchinoerrante.com

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!