Undici appuntamenti con il teatro a S. Vito al Tagliamento

26 Settembre 2016

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. SanVitoTeatro 2016/2017 è stato presentato nel corso di una conferenza stampa ospitata nella Sala degli Stucchi del Palazzo Comunale. Il sindaco Antonio Di Bisceglie, il consulente per la cultura Angelo Battel e il direttore dell’ERT Renato Manzoni hanno illustrato al pubblico e alla stampa il cartellone realizzato congiuntamente dall’amministrazione sanvitese e dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia.

Marlene D, the Legend

Marlene D, the Legend

Saranno undici gli spettacoli in programma, nove dei quali presentati in abbonamento. L’inizio della stagione si avrà tra circa un mese, domenica 23 ottobre, con una serata fuori abbonamento. Manuele Morgese, Edoardo Siravo ed Emanuele Salce saranno i protagonisti di Le nostre donne, raffinata commedia di Eric Assous, prodotta dagli aquilani TeatroZeta. Giovedì 17 novembre, un altro amico di San Vito al Tagliamento, Marco Baliani, assieme a Lella Costa, sarà in scena con Human, spettacolo che presenta un tema di grande attualità come quello della migrazione, partendo dalle epopee classiche e componendo un puzzle multietnico a più voci, frapponendo reminiscenze epiche, storiche e politiche con le vicende pulsanti e dolorose degli esuli contemporanei. Giovedì 1. dicembre Quince, uno dei migliori female impersonator d’Europa, canterà le gesta di Marlene Dietrich: Marlene D, The Legend è il titolo dello show.

Carmen Bolero

Carmen Bolero

Maria Paiato, Franco Castellano e Maurizio Donadoni sono gli interpreti di Play Strindberg, geniale pièce in cui Friedrich Dürrenmatt stravolge un lavoro dell’autore svedese, Danza macabra, mettendo i tre protagonisti su di un ring. Gli scambi verbali senza esclusione di colpi che ne conseguono saranno all’Auditorium Centro Civico lunedì 12 dicembre. Da uno Strindberg rivisitato a un Ibsen fedele all’originale: Casa di bambola andrà in scena giovedì 19 gennaio per la regia di Roberto Valerio. Febbraio sarà un mese all’insegna della multidisciplinarietà. Domenica 5 febbraio la MMContemporary Dance Company sarà a San Vito con Carmen/Bolero due coreografie (Carmen di Michele Merola e Bolero di Emanuele Soavi) costruite sulle musiche di Bizet e Ravel. L’appuntamento è presentato in collaborazione con a.ArtistiAssociati.

Silvio Orlando in La scuola

Silvio Orlando in La scuola

Una delle eccellenze corali della regione, il Polifonico di Ruda diretto da Fabiana Noro, sarà ospite di SanVitoTeatro sabato 11 febbraio con Missa Dalmatica per soli, coro maschile e organo. La serata è presentata fuori abbonamento. L’ultimo appuntamento di febbraio, lunedì 27, sarà con la prosa e con la divertente commedia Le Prénom, già lungometraggio in Francia e in Italia, e ora pronto per le assi del palcoscenico grazie alla regia di Antonio Zavatteri per lo Stabile di Genova. Una commedia corale, anch’essa già film campione d’incassi, è La scuola. Silvio Orlando, Vittoria Belvedere, Vittorio Ciorcalo, Roberto Nobile, Roberto Citran e Maria Laura Rondanini ricostruiranno un infuocato consiglio di classe sul palco dell’Auditorium sanvitese domenica 5 marzo. La regia è di Daniele Luchetti. Ugo Chiti e gli attori dell’Arca Azzurra Teatro affronteranno uno dei classici del teatro europeo, Il malato immaginario di Molière, mercoledì 22 marzo. La stagione si chiuderà, venerdì 7 aprile, con uno degli appuntamenti più attesi, quello con Marco Paolini e il suo nuovo lavoro Numero Primo. L’attore bellunese ritorna alla forma degli Album questa volta non per raccontare il Veneto degli anni Settanta ma per provare a ipotizzare quello che sarà il nostro futuro, sempre più legato all’utilizzo della tecnologia.

Accanto alla stagione di prosa, confermate anche le attività per le famiglie e per gli alunni delle scuole. Sono due gli appuntamenti in programma nell’ambito di Piccolipalchi, la rassegna teatrale per il pubblico delle famiglie organizzata dall’ERT in collaborazione con 10 Comuni della regione e con il sostegno della Fondazione CRUP. Sabato 14 gennaio il Teatro Arrigoni ospiterà Ma che musica!, un concerto di musica classica per bambini dai 3 anni in su curato da Andrea Apostoli e il Gordon Ensemble. Vista la particolarità dell’appuntamento è previsto un numero limitato di spettatori ed è necessaria la prenotazione. Due le repliche previste: alle 16 e alle 18. Sabato 4 febbraio, invece, alle 17.30 la compagnia Rosso Teatro/Atelier Teatro Danza metterà in scena all’Auditorium Centro Civico lo spettacolo di narrazione e danza Il paese senza parole, dedicato ai bambini dai 6 anni in su. Proseguirà inoltre la consueta attività di spettacoli e laboratori di teatroescuola, la sezione dell’ERT dedicata all’educazione ai linguaggi del Teatro e dello spettacolo dal vivo.

La campagna abbonamenti si aprirà il prossimo 6 ottobre al Punto IAT con il seguente calendario: rinnovo abbonati stagione 2015/16 dal 6 al 9 ottobre (10.00/12.30 -16.00/19.00) e dal 13 al 16 ottobre (10.00/12.30 e 15.00/18.00); cambio posti il 17 e 18 ottobre dalle 10.00 alle 12.30; dal 20 ottobre sarà aperta la sottoscrizione per i nuovi abbonati in orario di apertura dell’ufficio IAT. Invariati i prezzi degli abbonamenti: intero 125 euro, ridotto 100 euro, ridotto studenti 60 euro. Per informazioni: Ufficio Cultura di San Vito al Tagliamento t. 0434.833295; Punto IAT t. 0434.80251, iat.sanvitoaltagliamento@gmail.com.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!