Un’antica fiaba friulana chiude ‘Ogni Biblioteca…’

25 Luglio 2021

PORDENONE. E’ un appuntamento serale, e dunque speciale, a chiudere la rassegna Ogni Biblioteca è un’avventura. Storie da Trieste ai Balcani”, la proposta estiva dell’associazione Thesis destinata ai bambini di tutte le età e legata ai temi e alle suggestioni narrati da Paolo Rumiz, prossimo protagonista del festival Dedica.

Lunedì 26 luglio, alle 21, nel chiostro della Biblioteca di Pordenone, va in scena, con ingresso libero, lo spettacolo di cantastorie, di e con Fabio Scaramucci, dal titolo “Sette paia di scarpe di ferro”, tratto da una delle più belle e complesse fiabe della tradizione popolare friulana, “Venzut e Teodore, qui riproposta attraverso la magia del racconto, le canzoni popolari e l’utilizzo di oggetti. Una storia che inizia in un piccolo villaggio sul mare vicino a Grado nel tempo antico e racconta le avventure di Vincenzo, ultimo figlio di una famiglia di pescatori, che, desideroso di avventura, parte in cerca di fortuna incontrando la fata Teodora, che poi diventerà sua moglie. Ma prima dovrà affrontare per lei il Tuono, il Lampo e la pericolosissima Bora.

“Ogni Biblioteca è un’avventura. Storie da Trieste ai Balcani” è organizzato da associazione Thesis e sostenuta da Comune di Pordenone, Regione e Fondazione Friuli.

Info: THESIS 043426236, Biblioteca PN 0434392970,www.dedicafestival.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!