Una band meccatronica domani per Contemporanea

10 Ottobre 2019

Giuseppe Acito e la sua band

UDINE. Proseguono gli appuntamenti con gli ospiti della XXIII edizione di Contemporanea, il festival di musica di ricerca in programma a Udine. Venerdì 11 ottobre – con inizio alle 21 nel Teatro San Giorgio, ingresso libero – l’appuntamento è con Giuseppe Acito, visionario performer che nel 2013, con la scoperta delle potenzialità del microcontrollore Arduino, ha dato vita a un’orchestra meccatronica composta da 8 personaggi della serie Lego® Bionicle conquistando la notorietà con performance e installazioni in tutta Europa.

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e ispirandosi alla sua esperienza precorritrice, Acito ha creato il Tamburo Meccanico XXI, una macchina musicale costruita con i Lego® che si unisce alla band di music-robots Toa Mata. La performance, creata in anteprima per Contemporanea e nata in collaborazione con Share Festival, sarà coinvolgente, intensa e ironica, combinando storia e linguaggio tecnologico per creare un ponte tra i due “reami”, quello analogico e quello digitale.

Giuseppe Acito attraverso l’uso delle tecnologie open-source crea opere che esplorano l’antica arte del movimento meccanico applicata alla musica. L’ispirazione principale che guida i suoi lavori proviene da riflessioni sul futuro della musica e sul rapporto uomo-macchina. Il progetto Toa Mata, l’orchestra meccatronica composta da 8 personaggi della serie Bionicle, è nato nel 2013 con l’obiettivo di animare elettro-meccanicamente dei giocattoli affinché producessero sequenze ritmiche dal vivo, mantenendo inalterata la funzione ludica per cui erano stati creati.

La rassegna è organizzata dall’Associazione Culturale Delta Produzioni e gode del sostegno della Regione Friuli-Venezia Giulia, del Comune di Udine e della Fondazione Friuli ed è patrocinata da Commissione Europea, Unesco, Ministero degli Affari Esteri e Università di Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!