Un week-end tra profumi e colori nell’antica abbazia

4 Maggio 2021

MANZANO. Dopo difficili mesi di chiusura, tra le mura della millenaria Abbazia di Rosazzo, torna a splendere la primavera. Nelle giornate del 8 e 9 maggio torna la mostra-mercato “Rosazzo da Rosa”. Il mercato floro-vivaistico, organizzato dalla Fondazione Abbazia di Rosazzo, vedrà presenti vivaisti del Friuli-Venezia Giulia e del vicino Veneto con le loro preziose rose, piante e bulbi che si potranno ammirare e acquistare per arricchire giardini e balconi di questa nuova primavera. Con un percorso ben definito e soprattutto nel rispetto di ogni possibile norma di sicurezza, i visitatori, accedendo alla Chiesa, potranno ascoltare una guida che illustrerà tutte le vicissitudini storiche che l’Abbazia ha vissuto nella sua lunga vita millenaria. Gli appuntamenti saranno scanditi ogni ora a partire dalle 10 e dalle 14:30 delle due giornate dedicate. I posti a sedere permetteranno di vivere in totale sicurezza l’ascolto.

La mostra d’arte “Fuor di Misura”, con le opere della Stamperia d’Arte Albicocco, sarà aperta al pubblico e godrà della presenza, nella mattinata del sabato, degli stampatori Gianluca e Corrado Albicocco per illustrare e guidare il pubblico nelle tecniche utilizzate per la creazione delle opere esposte. Un’estensione della mostra verrà aperta in una sala interna al Chiostro dove un’installazione di vasi d’argilla modellati a mano dello Studio Terrae, vi darà il benvenuto in una cromia essenzialmente dedicata alla natura. Un’altra installazione artistica di vasi in cemento e resina verrà effettuata a cura di Passonia, nella sala di transito che dal Chiostro si accede al meraviglioso giardino Belvedere.

La passeggiata all’interno delle mura abbaziali condurrà al cancello d’ingresso del roseto che per l’occasione sarà visitabile e, in un percorso dove i profumi e i colori delicati e sgargianti delle rose prevarranno, il visitatore verrà accompagnato in una lettura curiosa che racconta l’essere della maggior parte delle rose presenti. Vi siete mai chiesti da dove arriva il nome di una rosa? O chi è stato colui che l’ha “creata”? Le rose sapranno darvi le giuste risposte.

Saranno due giorni di consapevole spensieratezza che, dopo un duro e lungo inverno, erano attesi con grande trepidazione. Non dimentichiamoci però che le regole di questo particolare periodo ci impongono di portare molta pazienza e altrettanto rispetto per permetterci di godere appieno dei due giorni dedicati alla primavera. Gli addetti alla sicurezza controlleranno gli accessi e le uscite affinché non si verifichino assembramenti. L’accesso sarà consentito dalle 9 alle 17:30 nella giornata di sabato 8 e nella giornata di domenica 9 maggio dalle 9 alle 16:30.

Orari d’apertura: Sabato 8 maggio dalle 9 alle 18. Domenica 9 maggio dalle 9 alle 17. Ultimo ingresso consentito alle 16:30. https://www.abbaziadirosazzo.it/it/rosazzo-da-rosa-xvi-edizione

Condividi questo articolo!