Un team del Malignani vince con la raccolta rifiuti smart

26 Aprile 2021

UDINE. Challenge Talenti 4.0 – proposta agli studenti del Friuli Venezia Giulia da Friuli Innovazione – ha incoraggiato gli studenti ad approfondire la conoscenza le potenzialità delle tecnologie più attuali e ad affrontare le sfide quotidiane in una nuova prospettiva, anche alla luce dell’impatto che l’attuale pandemia sta avendo nella nostra vita e nel modo in cui si percepisce il valore di un prodotto o servizio. Gli studenti hanno risposto alla sfida di modernizzare una lavatrice, una lettiera per gatto o un cestino per i rifiuti per mezzo di una delle tecnologie IoT, Manutenzione Predittiva o Stampa 3D mettendo in campo creatività e competenze e, in molti, hanno applicato la tecnologia per ridisegnare gli oggetti di uso comune in chiave green, puntando a ridurre l’impatto ambientale.

I Project work – la cui qualità è stata apprezzata dalla giuria tecnica – sono stati presentati da team di studenti dell’Isis Malignani di Udine – coordinati dalle professoresse Visentini e Pantanali -, da studenti dello Ial – coordinati dal professor Mazzetti – e dall’Istituto Bertoni – coordinati dalla professoressa Cagnato. Tra tutti è stato selezionato il progetto del team “Stampanti di futuro” dell’Isis Malignani – coordinato dalla professoressa Visentini – che ha convinto la giuria tecnica con un’idea innovativa e pratica, basata sull’Internet of Things, che mira a rendere “intelligente” il sistema di raccolta dei rifiuti facendo dialogare oggetti e servizio di raccolta. La tecnologia scelta, infatti, consente la digitalizzazione dei processi e l’incremento dell’efficienza operativa dei prodotti.

L’attività extrascolastica è stata proposta da Friuli Innovazione nell’ambito del progetto E-Edu 4.0 che “dal 2018 a oggi, grazie a questo progetto e alle alleanze con enti ed istituti della formazione attivi sul territorio, abbiamo disegnato iniziative formative sperimentali utili a ridurre le distanze tra il mondo del lavoro e quello della scuola, a stimolare la conoscenza delle tecnologie più attuali e a proporre aggiornamenti sia tecnici che metodologici ai docenti– spiega Saverio D’Eredità, project manager E-Edu di Friuli Innovazione –. Con la challenge Talenti 4.0 e l’approccio di lavoro operativo ‘learning by doing’ abbiamo stimolato la creatività degli studenti offrendo l’occasione di sperimentare competenze di autoapprendimento e di partecipazione attiva nel lavoro di gruppo, acquisendo nel contempo conoscenze tecnologiche spesso non trattate dai curriculua formativi standard”.

Tutti i Team che hanno partecipato al concorso saranno premiati con dei gadget tecnologici e avranno la possibilità di vivere un’esperienza “tecnologica” immersiva nei laboratori di Friuli Innovazione, sia a Udine in Additive Fvg (dedicato all’additive manufacturing) e a Maniago al Fab.Lab. Fvg.

Condividi questo articolo!