Un “tavolo” per il turismo C’è anche il Pordenone Calcio

9 Agosto 2019

PORDENONE. Incontro proficuo sui temi della promozione turistica, partendo dai grandi eventi, come la mostra sul Pordenone, attorno ai quali fare rete: al recente tavolo del turismo convocato in Municipio si è parlato delle potenzialità degli eventi sportivi, dello sviluppo dei percorsi cicloturistici e della promozione enogastronomica. “Stiamo vedendo i primi risultati del lavoro profuso per mettere a sistema l’offerta e la promozione turistica del territorio – ha annunciato l’assessora al Turismo Guglielmina Cucci – considerando anche il ruolo centrale di Pordenone per tutta l’area vasta. Un lavoro di coordinamento necessario e prezioso che stiamo pensando di allargare a tutto il territorio. Uno dei nostri focus è il turismo integrato, che la stessa Regione ci indica come linea di indirizzo, da sviluppare in ottica interregionale. Una direzione che noi abbiamo già intrapreso, avviando un dialogo con diversi comuni interessati, anche fuori provincia”.

“Naturalmente questo è l’anno della grande mostra del Pordenone – ha aggiunto – e dunque siamo in prima linea per valorizzare al massimo l’evento e tutte le potenzialità turistiche che porta con sé. Da tutti i partner del tavolo, a partire da Federalberghi, Consorzio Pordenone Turismo, Ascom e Camera di Commercio per arrivare al Fai, è arrivata una risposta positiva e propositiva. La mostra del Pordenone per noi è l’occasione di sperimentare linee di lavoro che poi potranno essere sviluppate per la promozione del territorio durante tutto l’anno. E’ così anche per i tour realizzati assieme a Promoturismo Fvg. Partendo dalla positiva esperienza di quelli dedicati al Pordenone (la prossima data è sabato 17 agosto con prenotazione obbligatoria negli uffici di palazzo Badini, info 0434520381, ndr) vogliamo rendere gli itinerari sul territorio che uniscono arte, cultura, ed enogastronomia, una proposta stabile e continuativa”.

Tra i soggetti seduti al tavolo anche il Pordenone Calcio, che, ancor più con la promozione in B, diventa partner ideale per la promozione turistica del territorio e nel caso specifico della mostra del Pordenone. Vista la disponibilità della dirigenza, i grandi eventi sportivi di cui sarà protagonista (dagli eventi di piazza, alle trasferte, alle partite giocate nello stadio di Udine) potranno dare modo di veicolare informazioni e materiali (cartacei o su supporti digitali) sulla mostra e sulla città. Primo appuntamento utile sarà senz’altro la presentazione della squadra in piazza XX Settembre in programma il 20 agosto e poi c’è il bacino delle famiglie del settore giovanile.

Grande attenzione è stata data al settore del cicloturismo, una forma di turismo slow e sostenibile in espansione e che ben si sposa con la linea adottata dal Comune in questa direzione, col Cammino di San Cristoforo e coi Treni storici. Partner dello sviluppo del cicloturismo non poteva che essere Fiab Aruotalibera, già impegnata in un calendario dedicato alla scoperta degli artisti del Rinascimento friulano e con la quale si sono messi ‘i ferri in acqua’ per definire una serie di itinerari ad hoc, da abbinare all’enogastronomia, che mettano in rete le località pordenonesi e non, senza tralasciare il collegamento col mare, lungo il Noncello. Atri stimoli sul fronte della promozione dei prodotti locali legati al territorio sono arrivata da Foodetica di Gianna Buongiorno.

Intanto il 13 agosto Pordenone è pronta ad accogliere con visita guidata alla città e pranzo nei locali del centro un centinaio di persone dell’entourage che gravita attorno agli scacchisti impegnati nel torneo internazionale della città del mosaico. Un esempio concreto delle sinergie avviate sul territorio.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!