Un libro sulle percussioni (e concerto) al Conservatorio

5 Aprile 2017

UDINE. Venerdì prossimo, 7 aprile alle 18, la sede del Conservatorio di Udine ospiterà un evento insolito: la presentazione, a cura dei docenti di strumenti a percussione nei Conservatori di Venezia e Udine, Annunziata Dellisanti e Roberto Barbieri, del volume di Guido Facchin Le percussioni, pubblicato per i tipi di Zecchini Editore e recente oggetto di lusinghiere recensioni su autorevoli periodici di cultura musicale. Un libro in cui l’autore, per quasi trent’anni primo percussionista dell’Orchestra del Teatro La Fenice e per venticinque docente di strumenti a percussione al Conservatorio di Vicenza, si propone di guidare, attraverso ogni secolo e latitudine geografica, il lettore professionista, lo studioso o il semplice appassionato, alla scoperta e alla conoscenza delle percussioni non solo nella tradizione colta occidentale, ma anche in quella etnica, fino ai generi musicali più recenti quali il Jazz e il Rock, inserendo anche informazioni riguardanti l’origine di alcuni strumenti scarsamente conosciuti.

L’incontro prevede due interventi musicali, il primo dei quali proposto dal “Duo Avalokiteshvara” formato da Guido Facchin (percussione) e Patrizia Boniolo (arpa), interpreti delle composizioni di Guido Facchin « Zeus» e «Poseidon» dalla Suite The Planets e «Fu Do Chi» dalla Suite Wu Shih per arpa e percussione e di tre pagine di Lou Harrison, «Jahla» e «Avalokitesvara» da Suite per arpa percussione e «Sonata» da Serenade per chitarra e percussione opzionale. Il secondo intervento musicale, dedicato alla rilettura di pagine di Johann Sebastian Bach alla marimba, sarà proposto da tre studenti della classe del prof. Roberto Barbieri, Fabio De Cecco, Felice Di Paolo e Francesco Tirelli, interpreti di «Preludio» e «Corrente» da Suite in sol maggiore BWV 1007, Invenzione a due voci in re minore BWV 775 e Invenzione a tre voci in do minore BWV 788.

La conferenza-concerto è il secondo appuntamento del cartellone di aprile dei “Concerti e Conferenze del Conservatorio di Udine” realizzato con il sostegno di Regione, Comune di Udine e Fondazione Friuli.

Condividi questo articolo!