Un impiegato fantozziano nella commedia Il libertino

6 Febbraio 2019

SACILE. Ancora atmosfere “anni Sessanta” in omaggio all’Anniversario dei 50 anni di attività del Piccolo Teatro Città di Sacile nell’appuntamento teatrale di sabato 9 febbraio al Teatro Ruffo per la rassegna “Scenario”: questa volta la stagione ospita “Il libertino” di Aldo De Benedetti, produzione fresca di debutto della compagnia Nautilus Cantiere Teatrale di Vicenza per la regia di Daniele Berardi e Piergiorgio Piccoli.

Definita una sorta di “commedia fantozziana ante-litteram”, è incentrata sulla figura del grigio impiegato Arduino Bongiorno, un uomo senza carattere e succube degli altri, con una vita monotona e ripetitiva tra il lavoro al Ministero delle finanze e la casa, dove vive con una moglie indolente e ipocondriaca, una suocera arcigna e autoritaria e un suocero aspirante inventore. Da un incontro fortuito con un’affascinante ragazza (in realtà una bella entraîneuse) nasce l’occasione per un appuntamento galante: inutile dire che l’incontro avrà esiti ben diversi da quelli previsti dallo sprovveduto aspirante dongiovanni.

Il testo, scritto nel 1961, viene proposto dalla Compagnia vicentina in un allestimento nuovissimo, che mette in luce i risvolti giallo-comici dell’intricata trama, nella quale trovano posto anche altri strampalati personaggi che “perseguitano” il povero Arduino-Fantozzi, tra i quali un direttore sospettoso, un collega vanesio e presuntuoso, un cognato insopportabile impiccione. Dopo mille peripezie, la commedia avrà un epilogo inaspettato e, ovviamente, divertente e consolatorio per il pubblico.

Sipario alle ore 21. Info e prenotazione biglietti presso la segreteria del Piccolo Teatro (tel. 366 3214668 – piccoloteatrosacile@gmail.com).
Programma completo della Stagione online www.piccoloteatro-sacile.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!