Un film sul periodo d’oro delle corse in moto

24 Luglio 2018

PORDENONE. Mercoledì 25 luglio alle 17 in Biblioteca civica, sezione ragazzi, per Estate a Pordenone appuntamento con Se provo, riesco: laboratorio di letture animate con attività creative. Attraverso la lettura animata del Pesce Pappagallo si incontreranno diversi amici del mare con sorpresa finale. Il laboratorio, strutturato in modo giocoso e creativo, è destinato ai bambini da 4 a 8 anni. La partecipazione agli incontri è gratuita, ma è necessario iscriversi telefonando allo 0434 392971 dal lunedì al sabato, dalle 15 alle 19.

Mercoledì 25 luglio la visita guidata nell’Estate a Pordenone a cura di Susi Moro si svolgerà al chiaro di luna. Appuntamento alle 21 al Ponte di Adamo ed Eva per scoprire storie e cronache dal passato. Le ombre della notte che avvolgeranno strade, edifici, elementi urbani saranno complici nel rievocare vicende a volte quotidiane e minime, a volte drammatiche e legate a eventi importanti della grande storia. Tra le pieghe di una storia apparentemente tranquilla Pordenone nasconde fatti inquietanti che riportano in vita le vicende di streghe e fattucchiere, di scaltri mercanti e avventurosi condottieri.

Mercoledì 25 luglio evento speciale a Cinema Sotto le Stelle alle 21.30 in piazzetta Calderari a ingresso gratuito. Ritorna sul grande schermo I fidanzati della morte di Romolo Marcellini, il primo grande film sul motociclismo, in edizione restaurata distribuita da Rodaggio Film, 60 anni dopo la sua uscita. Una storia avvincente di velocità, sfide, amore e tradimenti ambientata nel folle mondo delle corse in motocicletta degli anni ’50, girata dal vero, con la partecipazione dei grandi gladiatori delle corse dell’epoca.

In apertura di serata verrà presentato da Stefano Giacomuzzi e Cocco Carnelutti il progetto Pozzis, Samarcanda, documentario che verrà realizzato a settembre sul futuro viaggio in moto di Alfeo Carnelutti in arte Cocco, eremita carnico 73 enne, da Pozzis (comune di Verzegnis) andrà a Samarcanda (Uzbekistan) con una Harley-Davidson del ’39.

A seguire il film di Romolo Marcellini, che fotografa un momento irripetibile della storia industriale italiana, in un anno decisivo per il motociclismo, il 1957: il “patto di astensione” dalle competizioni di Guzzi, Gilera e Mondial, lo storico divieto a gareggiare su strada, la messa al bando delle meravigliose carene a campana. Con in più rare immagini filmate della galleria del vento e degli stabilimenti Moto Guzzi di Mandello del Lario. Accanto ad attori popolari del tempo come Rik Battaglia e Sylva Koscina, troviamo i grandi campioni dell’epoca: Geoffrey Duke, Libero Liberati, Bill Lomas, Enrico Lorenzetti, Reg Armstrong, Stanley Woods, Ken Cavanagh, Dickie Dale, Keith Campbell, Pierre Monneret, Albino Milani, Walter Zeller, Bruno Francisci.

Un film unico nel suo genere, ritrovato dopo 60 anni di oblio e restaurato grazie a sostenitori da ogni parte del mondo, che testimonia l’età dell’oro del motociclismo italiano e l’adrenalina delle gare su due ruote. La proiezione, organizzata da Cinemazero con il prezioso sostegno dell’Amministrazione Comunale e di Friulovest Banca, si inserisce all’interno del ricco programma di Estate a Pordenone. In caso di maltempo le proiezioni si terranno, alla stessa ora, in Sala Grande a Cinemazero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!