Un discendente di Stravinsky dirigerà la Mitteleuropa Orchestra al Palamostre

7 Marzo 2017

UDINE. Venerdì 10 marzo, alle 20.30, il Teatro Palamostre di Udine ospiterà un concerto inserito nella 95a Stagione degli Amici della Musica di Udine: protagonista sarà la Mitteleuropa Orchestra guidata per la prima volta da Marius Stravinsky, artista che ‘last minute’ ha accettato di sostituire l’annunciato maestro Philippe Entremont, assente a causa di un’improvvisa indisposizione. L’attesa serata, dedicata alla fratellanza e alla pace all’interno del progetto “La grande musica” per la celebrazione dell’anniversario della prima guerra mondiale, vedrà sul palco prestigiosi solisti: il celebre pianista Johannes Jess Kropfitsch, il carismatico violinista Mario Hossen e la virtuosa violoncellista Lilyana Kehayova.

Marius Stravinsky

Per ricordare inoltre la 93a ricorrenza della prima mondiale de “Il Tramonto” di Ottorino Respighi, da lui diretta a Udine il 26 marzo 1924, il programma della serata partirà con il fascino della Serenata per piccola orchestra P054 dello stesso Respighi, alla quale seguirà il Triplo concerto in Do Maggiore per pianoforte, violino e violoncello op.56 di Ludwig van Beethoven, per concludere con la splendida Sinfonia n. 9 in Do Maggiore D 944 “La Grande” di Franz Schubert.

Nato in una famiglia di musicisti e discendente diretto del grande compositore di cui porta con orgoglio il cognome, Marius Stravinsky ha un pedigree di primissimo ordine. Classe ‘79, è stato assistente di Claudio Abbado e già a meno di trent’anni ha assunto la carica di Direttore Principale e Direttore Artistico della Filarmonica Karelia, diventando il più giovane direttore stabile in Russia. E’ stato inoltre assistente della Filarmonica di Mosca e della London Philharmonic, salendo poi su podi leggendari, tra cui Royal Philharmonic, Deutsche Oper di Berlino, Berlin Staatskapelle, Queensland Symphony e Tokyo Opera Filarmonica, ospite fisso del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo.

Il pianista austriaco Johannes Kropfitsch, ospite più volte degli Amici della Musica con il Jess Trio Wien, si è formato artisticamente alla Hochschule für Musik di Vienna, diplomandosi con menzione d’onore sotto la guida di Hans Petermandl e Hans Graf, perfezionandosi con Alexander Jenner, Stanislav Neuhaus e Wilhelm Kempff e vincendo numerosi premi internazionali. Terminati anche gli studi universitari laureandosi in legge, ha quindi intrapreso una brillante carriera musicale, come solista e in diverse formazioni. E’ titolare di cattedra al Konservatorium der Stadt Wien ed è regolarmente invitato a far parte di giurie in concorsi internazionali.

Il violinista Mario Hossen si distingue per talento, virtuosismo e presenza carismatica; ha suonato con rinomate orchestre tra cui la English Chamber Orchestra, la Academy St. Martin in the Fields, la Tchaikovsky Symphony la Bruckner Linz, l’Orchestra da camera della Scala di Milano e la Sofia Philharmonic Orchestra. Suona su un violino Giovanni Battista Guadagnini del 1749, su concessione della Austrian Nationalbank’s collection.

Nel Triplo beethoveniano si ascolterà inoltre Lilyana Kehayova, primo violoncello della “Camerata Orphica” di Vienna. Ha suonato accanto a musicisti tra i quali Kossjanenko, de Williencourt, Mersson, Klos e Leleu, tenendo concerti in prestigiose sale europee e vincendo numerosi premi.

Mario Hossen

La Mitteleuropa Orchestra (alla sua prima uscita con il neo Presidente del Cda Mauro Maur) affonda le sue radici nella tradizione musicale dell’area del centro e del sud Europa, discende da esperienze orchestrali pluridecennali e, nei primi anni 2000, ha trovato una sua collocazione istituzionale grazie all’intervento della Regione e di Comuni e Province della regione. L’Orchestra, che eredita l’esperienza dell’Orchestra Sinfonica del Friuli Venezia Giulia, nel suo percorso artistico si è esibita in tutta Italia e all’estero, in Francia, Tunisia, Egitto, Marocco, Turchia, Slovenia, Croazia, Serbia, Bosnia, Montenegro, Albania, ed è stata ospite di numerosi eventi internazionali, dalla Biennale Musica di Venezia al Mittelfest, dalle Giornate del Cinema muto al Concerto per la beatificazione di Giovanni Paolo II. All’evento sarà presente il Segretario generale dell’OSCE per la sicurezza Europea.

La stagione degli Amici della Musica continuerà poi giovedì 16 marzo in Casa Cavazzini con il Cecilia String Quartet di Toronto in musiche si Beethoven e Mendelssohn.

Le prevendite sono già iniziate al Teatro Palamostre dalle 17.30 alle 19.30, tutti i giorni escluso il lunedì. Gli ultimi biglietti saranno messi in vendita direttamente al box office un’ora prima del concerto (ridotti €12, interi €18, Ardiss, convenzioni scuole e bambini €2 cortesia).

Condividi questo articolo!