Un convegno a Udine su come finanziare le imprese

2 Ottobre 2016

UDINE. Quali sono gli strumenti e le soluzioni per sviluppare e sostenere il valore dell’impresa nel tempo, come è cambiato il rapporto tra l’impresa e le forme di finanziamento disponibili sul mercato, come sono cambiati gli strumenti di finanziamento dell’impresa, complici la crisi e le nuove tecnologie, e il rapporto con gli istituti di credito: saranno alcuni dei temi trattati al convegno gratuito “FINANZA D’IMPRESA TRA BANCA E MERCATO” organizzato da Saf Triveneta, Scuola di Alta formazione dei commercialisti delle Tre Venezie lunedì 3 ottobre dalle 14.30 alle 18.30 nell’aula 3 dell’Università di Udine – Polo Economico di via Tomadini, n. 30. Dopo i saluti di Mario Nussi, professore ordinario di diritto tributario all’Università di Udine, delegato nel comitato scientifico SAF Triveneta, di Lorenzo Sirch presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Udine e di Alberto Maria Camilotti presidente SAF Triveneta, si terrà la relazione introduttiva di Luigi De Puppi manager e imprenditore.

A seguire la tavola rotonda sui temi con: Alberto Baban, presidente Piccola Industria e vicepresidente di Confindustria, Giuseppe Graffi Brunoro presidente ABI Friuli Venezia Giulia, Ilario Novella presidente ABI Veneto, Andrea Martini dottore commercialista, Pierluigi Zamò presidente Ilcam spa. I lavori saranno coordinati da Stefano Miani, professore ordinario di economia degli intermediari finanziari all’Università di Udine e coordinatore scientifico Corso SAF Triveneta «Finanza d’impresa». Al termine dei lavori la presentazione del corso di specializzazione della SAF Triveneta “FINANZA D’IMPRESA. Strumenti, gestione e mercati” a cura di Giovanni Borghini, coordinatore comitato scientifico SAF Triveneta e Giovanna Piccoli, direttore SAF Triveneta.

«Sono convinto – afferma Alberto Maria Camilotti presidente Saf Triveneta e consigliere dell’Ordine dei Commercialisti di Udine – che la sfida delle specializzazioni sia una delle più importanti che i commercialisti devono affrontare, per questo motivo è fondamentale formare dei professionisti che possono affiancare gli imprenditori con una specifica preparazione e delle competenze mirate anche nella ricerca degli strumenti di finanziamento più adeguati ad ogni singola impresa». Il convegno e il corso di specializzazione sono realizzati con il contributo scientifico dell’Università di Udine, dell’Associazione Bancaria Italiana – ABI Commissione Regionali Friuli Venezia Giulia e Veneto, del MIB Trieste School of Management, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e della Libera Università di Bolzano.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!