Ultima settimana di incontri per MareDireFare a Trieste

12 Giugno 2021

TRIESTE. Eventi, workshop, dibattiti con ricercatori, aperitivi scientifici, attività per famiglie e una mostra a cavallo tra Arte&Scienza sul mondo microscopico marino sono gli “ingredienti” dell’ultima settimana di “MareDireFare”, il Festival dedicato a mari e oceani organizzato da Wwf Area Marina Protetta di Miramare e Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – Ogs in collaborazione con Patto di Trieste per la Lettura, Editoriale Scienza e Associazione Museo della Bora e il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare, con il contributo della Regione e il patrocinio del Comune di Trieste, per celebrare l’avvio del “Decennio degli Oceani” proclamato dalle Nazioni Unite.

Questi i principali appuntamenti della settimana.
LUNEDÌ 14 GIUGNO ore 17, nelle Scuderie del Castello di Miramare – “Alieni di casa nostra, fra la terra e il mare” – Quali sono, da dove vengono e come contenere o “gestire” le specie alloctone invasive che attentano alla biodiversità locale? Con Rocco Auriemma (Ogs), con un intervento su “Le invasioni di organismi alieni marini” e Marco Valecic (Regione Fvg), che parlerà della “Strategia Regionale per il contrasto delle Specie alloctone invasive in Fvg”, sintetizzando le modalità con le quali, sulla base delle attuali conoscenze, la Regione intende affrontare questo problema, in prima persona e con il coinvolgimento dei cittadini. Infatti, una delle principali azioni della strategia è la campagna di comunicazione che con una serie di video e info-grafiche permetterà alla popolazione regionale sia di comprendere questo fenomeno estremamente complesso, sia di sapere cosa fare per contenerne la diffusione e gli impatti a tutela della biodiversità del nostro territorio.

GIOVEDÌ 17 GIUGNO ore 17, nelle Scuderie del Castello di Miramare
“Obiettivo 14. Una strategia per il Golfo” – Un incontro per illustrare le azioni di conservazione, monitoraggio e ricerca per studiare lo stato di salute del Golfo, valutare pressioni e impatti e conservarlo pulito, sano e produttivo. Intervengono Cosimo Solidoro (Ogs), Giulio Giraud (Capitaneria di Porto di Trieste), Francesca Malfatti (UniTs), Maurizio Spoto (Wwf Amp) e Francesco Cumani (Arpa Fvg). L’incontro verrà preceduto dalla presentazione del documentario “Il mare sottosopra – L’impegno di Arpa Fvg nella Marine Strategy” a cura di La Cappella Underground, alla presenza del regista.

VENERDÌ 18 GIUGNO ore 10 al BioMa – “Seminario del Progetto Interreg Tretamara” – Linee guida nazionali e transnazionali per una gestione integrata degli habitat marino-costieri ad elevato valore ecologico dell’Alto Adriatico. Ore 14.30, nelle Scuderie del Castello di Miramare “Incontro con Stakeholder” – Coevoluzione delle attività umane e dei sistemi naturali nelle aree marine e costiere dell’Alto Adriatico: Sinergia dei Progetti Tretamara e Fairsea. Ore 17, nelle Scuderie del Castello di Miramare “Il Clima che cambia, il mare che cambia” – Dai microrganismi antartici sentinelle dei cambiamenti climatici agli effetti locali della crisi globale, tra prevenzione e resilienza. Con Gianguido Salvi e Fiorenza Torricella (Museo Nazionale dell’Antartide) con due interventi su “Micro-macro cosmo siliceo: microorganismi silicei sentinelle del clima” e “Ostracofaune antartiche: dai piccoli crostacei una possibile risposta ai cambiamenti del clima”, e Florence Colleoni (Ogs) con un intervento dal titolo “Monitorare l’Antartide è importante per i Triestini?”.

Programma, Iscrizioni e Misure Anti-Covid
Il programma integrale di MareDireFare è disponibile su http://www.maredirefare.it/
Tutti gli eventi sono gratuiti e si svolgono nel rispetto delle norme Anti-Covid. Per gli appuntamenti in presenza: verrà fatto accedere un numero di persone congruo in modo da evitare ogni assembramento e consentire il rispetto della distanza interpersonale; verrà verificata costantemente l’osservanza di tutte le misure anti-contagio previste dalle normative nazionali e regionali (es. il corretto utilizzo delle mascherine); per alcune attività è richiesta la prenotazione ai contatti indicati per l’incontro selezionato.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!