Udine può essere la capitale guida del futuro Friuli?

23 Marzo 2018

UDINE. Una settimana dopo lo speciale dedicato al rapporto tra Udine e il resto del Friuli, su Onde Furlane si parla ancora delle relazioni spesso contradittorie tra città e territori extraurbani, all’interno di Dret & Ledrôs. L’appuntamento con la nuova puntata della rubrica di approfondimento settimanale di Radio Onde Furlane curata e condotta dal direttore dell’emittente, Mauro Missana, con la collaborazione redazionale di Enrico Turloni, è per sabato 24 marzo in diretta con inizio alle 9.30 e in replica domenica 25 dalle 8 e mercoledì 28 dalle 15.

«Nell’affrontare l’argomento sette giorni fa – spiega Missana – sono emerse nuove suggestioni. Per questo ritorniamo sulla questione, che tra l’altro come radio abbiamo affrontato più volte in passato, e ripartiamo da Udine e dalla sua difficile trasformazione da capitale ‘coloniale’, distinta e distante dal resto del Friuli a capitale ‘postcoloniale’ che ha la possibilità di guidare un processo di ‘decolonizzazione’ per tutta la ‘Patrie’, ma ancora non riesce a farlo e allarghiamo il nostro sguardo ad altri centri urbani, da Gorizia a Pordenone sino a Cividale».

Se ne parlerà con la direttrice del mensile La Patrie dal Friûl, Erika Adami, col redattore del Novi Matajur, Antono Banchig, con il giornalista e ricercatore Marco Stolfo, con l’antropologo Gian Paolo Gri, con il sindaco di Cividale Stefano Balloch, e con Denis D’Agnolo e Michele Calligaris, che affronteranno l’argomento con uno sguardo puntato rispettivamente sul Friuli Occidentale e su quello Goriziano.

Radio Onde Furlane, oltre che in modulazione di frequenza (sui 90 Mhz per la maggior parte del Friuli e sui 90.2 Mhz in Carnia) e in streaming (all’indirizzo www.ondefurlane.eu), può essere ascoltata anche con tablet, smartphone, iPad e iPod attraverso la apposita App.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!