Udine: le note del tango riempiranno il Palamostre

12 Novembre 2016

UDINE. Nasce sotto il segno del TANGO il secondo appuntamento in cartellone per la 95° Stagione degli Amici della Musica di Udine. Lunedì 14 novembre, alle ore 20,30, il Teatro Palamostre assumerà atmosfere argentine, con una trascinante serata dal titolo “El splendor del Tango”. Sul palco, l’Art Tango Ensemble fondato e diretto dal violinista Joaquin Palomares e composto da Albert Gimenez (pianoforte), Katalin Petrik (violino), Serafin Rubens (contrabbasso), Orlando Di Bello (bandoneon), Gonzalo Meseguer (violoncello) insieme alla coppia di ballo “David & Victoria”.

1-02-art-tango-ensembleGli interpreti sono solisti dal profilo internazionale, invitati in prestigiose Società di Concerto europee e vincitori di concorsi di prestigio. Qui si uniscono a Palomares per completare un galà di virtuosismo al servizio della musica. Il gruppo, creato per soddisfare le numerosissime richieste di un pubblico attratto dalla qualità e dalla brillantezza del particolare repertorio, esprime la sua identità anche in area classica. Proprio recentemente ha ottenuto un grande successo con l’interpretazione integrale delle Sonate di Rossini e Mozart.

Alla platea del Palamostre l’ensemble offrirà un programma dal quale prenderanno forma le figure di danza ricamate dalla sensuale coppia di ballerini, per un viaggio nel mondo del tango tradizionale e in quello più moderno. Tra i brani selezionati, “El día que me quieras” e “Melodía de arrabal” di Carlos Gardel, “A la guardia imperial” di José Colangelo e una selezione di pagine di Astor Piazzolla: “Chiquilín de bachín”, “Otoño porteño” e “Inverno porteño”, estratti dalle celeberrime “Las cuatro estaciones porteñas”, uno dei capolavori dell’autore argentino. Nelle sue “stagioni” è infatti evidente quanto la sua penna abbia rivoluzionato il tango, contaminandolo con elementi tipicamente jazz.

Riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali come una tra le meritevoli realtà italiane e sostenuta da Regione FVG, Comune di Udine e Fondazione Crup, l’Associazione Amici della Musica di Udine propone quest’anno un cartellone di ben 10 eventi in abbonamento, oltre a 6 concerti in Casa Cavazzini (grazie alla collaborazione con ERT Ente Regionale Teatrale e Civici Musei). Tra le nuove partnership d’eccellenza, emergono l’Ocse (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico), la Simc (Società Italiana di Musica Contemporanea) e l’Università di Toronto, accanto alle già consolidate sinergie con Università di Udine, Fondazione Renati, Tx2 del CSS, Filologica Friulana e Unesco, ai quali si uniscono gli sponsor solidali Banca di Udine, Amga e Saf, che all’uscita garantisce agli utenti il servizio bus gratuito, dall’esterno del Palamostre verso tutte le aree coperte dalle linee urbane.

Prossima data in abbonamento venerdì 25 novembre con la Camerata Serbica (quartetto d’archi, arpa e flauto) in musiche di Mozart, Haydn, Josif e Radié. Biglietti acquistabili tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 17.30 alle 19.30, al box office del Palamostre o direttamente prima di ogni concerto.

Condividi questo articolo!