Tre anni del Progetto Rush: si presentano domani i risultati

27 Gennaio 2021

CIVIDALE. Giunge al suo primo traguardo il progetto triennale “Rush – Re and Up Skilling Horizons”, autorizzato dall’Eu e centrato sul valore culturale del plurilinguismo nella didattica con l’uso delle lingue minoritarie, il cui percorso sarà illustrato giovedì 28 gennaio alle 14.30 in diretta sulla pagina Facebook del Convitto nazionale Paolo Diacono di Cividale. A sostenere Rush, nato tre anni fa con il coordinamento del Convitto Paolo Diacono, dal Comune di Cividale e da Arlef, si sono prontamente aggiunti l’ente Regione Galizia (Spagna), due scuole della Regione Galizia, la Croazia (Unione delle minoranze) e la scuola di Rovigno (per un totale di otto partner tra Enti istituzionali, Scuole primarie e secondarie di primo grado di Italia, Spagna e Croazia).

Il progetto si è dimostrato fin da subito un’iniziativa ambiziosa ma assolutamente innovativa. È nato con l’obiettivo principale di analizzare, approfondire e sviluppare le tematiche relative alle competenze da mettere in atto da parte dell’insegnante plurilingue in Europa con l’utilizzo della lingua minoritaria. Due gli output previsti e realizzati: una Linea Guida per il docente plurilingue che si trova ad attuare una didattica plurilingue in contesti plurilingui e un Database per la raccolta del materiale e delle esperienze didattiche concrete attuate inizialmente dai partner del progetto, ma con possibilità di integrazione e ampliamento da parte di altre scuole a livello europeo. Il percorso progettuale ha sviluppato attività di ricerca-azione nelle scuole primarie e secondarie, attività di formazione dei docenti e di scambio per alunni, che verranno illustrate nella presentazione.

A ripercorrere le fasi del progetto saranno i protagonisti di questa esperienza europea: Alberta Pettoello in qualità di rettore del Convitto Paolo Diacono; Patrizia Pavatti (ex rettore Cnpd e attualmente direttore del Servizio interventi per il diritto allo studio per l’Agenzia Regionale per il Diritto allo Studio – Ardis) per l’idea progettuale e il coordinamento; William Cisilino, direttore Arlef; Noemí Álvarez Villa, referente della Consellerìa de Cultura, Educacìon e Universidade, Galizia; Victoriano Costas Suárez, preside di Ies Salvaterra de M., Galizia e Marina Ferro Damuggia, docente della scuola Sei Benussi di Rovigno, Croazia.

Il commento della Dirigente Scolastica del Cnpd Alberta Pettoello: “Sono lieta di fare gli onori di casa in questa presentazione digitale, che diventa una nuova modalità di comunicazione e un’occasione di coinvolgimento agile per tutti coloro che sono interessati a conoscere più da vicino gli esiti del progetto. In virtù degli elevati obiettivi raggiunti nei tre anni di sviluppo, Rush acquista nuovo slancio e vigore e potrebbe farsi strada una prospettiva di continuità; giovedì scopriremo in diretta quale potrebbe essere il futuro dell’iniziativa”.

Per seguire la diretta Facebook sarà sufficiente entrare nella pagina Facebook del Convitto giovedì alle 14.30.

Condividi questo articolo!