Tre alberghi, spettacolo in prima assoluta ad Artegna

16 Marzo 2016

UDINE. Continua la collaborazione tra Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia e Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Dopo il debutto a Pontebba lo scorso novembre di Come cavalli che dormono in piedi, un’altra produzione dello stabile regionale ha scelto un teatro del circuito per la prima assoluta: si tratta di Tre Alberghi, pièce di Jon Robin Baitz diretta da Serena Sinigaglia e interpretata da Francesco Migliaccio e Maria Grazia Plos. Lo spettacolo debutterà giovedì 17 marzo al Nuovo Teatro Mons. Lavaroni di Artegna, per poi trasferirsi, il giorno successivo (venerdì 18 marzo) al Teatro Benois-De Cecco di Codroipo e concludere la mini-tournee regionale sabato 19 marzo all’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento prima di ritornare a “casa”, al Rossetti di Trieste, per nove giornate di repliche a partire dal 22 marzo. Le tre repliche in Friuli inizieranno alle 20.45.

Da sinistra, Plos, Sinigallia e Migliacci

Da sinistra, Plos, Sinigallia e Migliaccio

Jon Robin Baitz – scrittore, sceneggiatore e produttore statunitense – guarda con schiettezza e oggettività al nostro tempo. Nato a Los Angeles nel 1961, Baitz è cresciuto fra gli Stati Uniti, il Brasile ed il Sud Africa: un’evoluzione e formazione composita, dunque, basata su una moltiplicazione di stimoli e riferimenti, che fa di lui un osservatore attento, aperto e acuto. La sua è una drammaturgia “del mondo”, che supera confini e appartenenze sociali o culturali per concentrarsi su argomenti di potente universalità, siano essi radicati nell’intimo di un rapporto privato o gli vengano ispirati da questioni che riguardano la collettività intera. Ciò assieme al suo stile secco ed essenziale, talvolta spietato nella sua sincerità, fa di lui un autore amato e pluripremiato sia nell’ambito drammaturgico (che predilige) sia in quello della sceneggiatura, che gli ha donato la fama internazionale (sua, fra l’altro, la celebre serie tv Brothers & Sisters e la recente The Slap).

Protagonisti di Tre Alberghi sono Ken e Barbara, marito e moglie. Un tempo, carichi di ideali, sognavano di cambiare il mondo e militavano nei Peace corps. Poi, crescendo, Ken sogna di cambiare quel Terzo Mondo che ha conosciuto, lavorando dentro una multinazionale che sforna prodotti adatti a quei paesi. Ma una multinazionale fa affari, business e Ken senza quasi che se ne accorga, cambia pelle: ora è uno di quei tagliatori di teste, che la ditta manda in giro per il mondo a licenziare chi non funziona più… o chi si è reso conto che un latte in polvere per le madri africane forse non fa loro troppo bene.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando gli Amici del Teatro di Artegna (0432 977105), il Teatro Benois-De Cecco di Codroipo (0432 908467) e l’Ufficio IAT di San Vito al Tagliamento (0434 80251).

Condividi questo articolo!