Tradurre la narrativa: parte un corso a Pordenone

11 Ottobre 2016

PORDENONE. Tradurre la narrativa, con un valore aggiunto prezioso: quello della collaborazione di 66thand2nd e Voland, due importanti e raffinate case editrici romane da sempre attente ai fermenti della letteratura straniera. E’ il presupposto della seconda edizione del corso Tradurre la Narrativa, il laboratorio di traduzione editoriale dall’inglese e dal francese – una vera e propria ‘scuola’ di traduzione – promosso dalla Fondazione Pordenonelegge.it con pordenonescrive. 66thand2nd, nella persona del caporedattore Eleonora Cucurnia, terrà un interessante seminario su particolari aspetti traduttivi che si riscontrano nei libri di loro pubblicazione. Inoltre, al termine del percorso di 48 ore, ai migliori studenti verrà data la possibilità di cimentarsi in prove di traduzione per le due case editrici. Un’eccezionale occasione per creare connessioni, farsi conoscere nel mondo editoriale e, se si dimostrano abilità professionali, anche per iniziare una carriera di traduttore. La deadline delle iscrizioni è stata prorogata al 20 ottobre, info su www.pordenonelegge.it/tuttolanno/tradurre-la-narrativa-seconda-edizione-2016, tel. 0434.1573100

Da attività vicaria, la “questione” traduzione è ormai al centro della vita artistica di un continente e ancora oggi determina stili e mode letterarie. Ma cosa significa tradurre nella pratica? Tradurre la narrativa entra nello specifico di questo artigianato letterario, accompagnando coloro che desiderano confrontarsi con le difficoltà del tradurre letteratura, in un percorso pratico di 48 ore. Per 6 fine settimana, il venerdì pomeriggio e il sabato mattina, dal 28 ottobre al 3 dicembre, gli aspiranti traduttori lavoreranno su testi di letteratura contemporanea sotto la guida di due grandi nomi della traduzione letteraria, Matteo Colombo (inglese) e Margherita Botto (francese); apprenderanno le strategie traduttive, si cimenteranno in aspetti particolari e ostici della traduzione, impareranno a redigere una scheda di lettura e faranno pratica di editing insieme a traduttori, autori ed editor di grande rilievo, quali Franca Cavagnoli, Anna Mioni, Eleonora Cucurnia, Giovanna Granato, Federica Manzon e Lavinia Azzone.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!