Tra i Sapori di Villa Manin anche quelli di Suns Friûl

15 Maggio 2019

Silvia Michelotti

CODROIPO. Comincia in questi giorni il percorso che porta alla realizzazione dell’edizione 2019 di Suns Europe, il festival europeo delle arti nelle lingue minoritarie che dal 2015 verso fine anno trasforma Udine e il Friuli nel centro della creatività nelle lingue proprie di minoranze e nazionalità del continente. Per quanto riguarda la musica, la rassegna europea che promuove arti, suoni, sogni, lingue e diritti costruisce un altro ponte speciale tra Europa e Friuli e porta a Villa Manin di Passariano, nell’ambito di Sapori Pro Loco, una selezione delle migliori produzioni musicali in lingua friulana dell’anno in corso.

Silverio e Nodale

Rivenotoje

Laipnessless

L’appuntamento, in programma il 18 maggio con inizio alle 21, si intitola Suns Friûl e raccoglie l’eredità dello storico Premi Friûl organizzato da Radio Onde Furlane, per almeno tre decenni un’autentica un’autentica “farie” che ha scoperto e promosso gruppi e solisti del calibro di Mitili Flk, Lino Straulino, Arbe Garbe, Loris Vescovo, Carnicats, Luna e Un Quarto, Fabian Riz e DJ Tubet e con l’etichetta musicale Musiche Furlane Fuarte hanno dato un contributo importante alla musica e più in generale anche alla produzione culturale “par furlan”.

Sul palco di Sapori Pro Loco si potranno vedere ed ascoltare i Rivenotocje, artefici di un cantautorato ad alta ispirazione poetica, tanto da cimentarsi anche coi versi di Pier Paolo Pasolini, che non disdegnano le sperimentazioni sonore; i Dissociative TV, duo emergente che si muove idealmente tra la Carnia e la California lungo le coordinate sonore di un rock robusto e melodico di matrice punk; Silvia Michelotti, cantautrice con solidi basi rock e pop attualmente alle prese con un’originale rilettura in friulano di alcuni classici di Oscar Wilde; i LaipNessLess, trio potente e ironico che offrirà qualche assaggio in anteprima del nuovo disco Cormôrra, e Massimo Silverio e Alvise Nodale, che incroceranno voci, chitarre, violoncello e ispirazione a cavallo tra folk, rock e canzone d’autore.

Ospite speciale un’altra personalità riconosciuta della scena friulana che ha vissuto sia l’esperienza del Premi Friûl che quella di Suns Europe. Si tratta di Doro Gjat, nella duplice veste di artista e di presentatore, in quanto oltre ad essere protagonista di un suo live set avrà il compito di condurre la serata insieme a Mojra B. di Radio Onde Furlane. Finita la musica dal vivo la serata continua con il djset da ascoltare e da ballare targato Babêl Europe, la trasmissione di Onde Furlane a cura Marco Stolfo dedicata alla produzione musicale contemporanea nelle lingue di minoranza.

Condividi questo articolo!