Tornare di Cristina Comencini si vede come essere in sala

27 Maggio 2020

Dopo Favolacce, che ha inaugurato #iorestoinSALA – il nuovo circuito nazionale di sale di qualità del web, cui aderiscono Cinemazero di Pordenone, il Visionario e il Cinema Centrale di Udine, l’Ariston di Trieste, il Sociale di Gemona, il Cinecity di Lignano – un nuovo appuntamento sarà in programma domani giovedì 28 maggio alle 20: sugli schermi virtuali dei cinema di qualità della regione arriva Tornare, un thriller dell’inconscio diretto da Cristina Comencini. La regista, insieme alla produttrice Cristiana Mainardi, introdurranno il film, intervistate per l’occasione dal critico Gianni Canova.

Tornare è un film sulla memoria e sul tempo, in cui passato, presente e futuro coabitano e si confondono. È l’indagine di una donna, Alice, su quello che è accaduto prima della fuga dalla sua città, Napoli. Ripercorrendo i luoghi della sua infanzia, Alice sarà coinvolta in un mondo misterioso e si troverà così a fare i conti con il suo passato e la propria identità.

Nelle parole della regista: “Tornare è l’indagine di una donna, Alice, su quello che è accaduto prima della fuga dalla sua città, Napoli. Nel film il passato, il presente e il futuro agiscono contemporaneamente, come fosse possibile rivedere sé stessi in età diverse, e questi altri noi, lasciati indietro come le mute dei ragni, riprendessero vita e ci aiutassero a scoprire qualcosa che lo scorrere degli anni ha nascosto. […] Ho avuto due interpreti perfetti, Giovanna Mezzogiorno e Vincenzo Amato, che sono diventati sei, per effetto della loro triplicazione a età diverse. Napoli è ricordata, deformata, angosciante e bellissima, luogo anche della mia memoria giovanile. Ho svuotato la scenografia e la città, le ho rese non naturalistiche né legate all’epoca, sono spazi senza tempo, depurati da elementi realistici, luoghi suscitati dal ricordo, dalla frammentazione e dalla ricostruzione di sé. Tornare è forse il film più libero che ho fatto ed è stata una bellissima esperienza di lavoro in comune con i produttori, le scrittrici, i collaboratori artistici”.

La prevendita biglietti (prezzo € 7,90) è attiva sui siti dei rispettivi cinema:
– www.visionario.movie
– www.cinemazero.it
– www.cinetecadelfriuli.org/cinema_sociale
– www.cinecitylignano.it
– www.lacappellaunderground.org/cinema-ariston

Una volta acquistato il biglietto, lo spettatore riceverà un codice e un link per accedere alla sala virtuale, grazie a un particolare accordo con MyMovies.

Il prossimo evento di #iorestoinSALA è fissato per venerdì 29 maggio alle 20, con Lorenzo Mattotti e Antonio Albanese (intervistati da Gian Luca Farinelli) che introdurranno il film La famosa invasione degli orsi in Sicilia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!