Tirate le somme Mittelfest ha fatto centro un’altra volta

29 Luglio 2016

CIVIDALE. Sceso il sipario a Cividale su Mittelfest, è tempo di bilanci. La 25ma edizione con oltre cinquanta spettacoli – tra eventi a pagamento e performance a ingresso libero nel centro storico – ha esplorato per nove giorni – come è stato ricordato nel corso della conferenza stampa conclusiva – il binomio Terra/Fuoco, matrice tematica di questa edizione, oltre ad incrociare elementi caratterizzanti del festival, come le incursioni nella lingua friulana e l’approfondimento di autori di riferimento dell’area mitteleuropea, volgendo lo sguardo fino alle sponde del Mediterraneo.

Conferenza Stampa di BilancioTra musica, teatro, danza, conferenze sceniche e incontri Mittelfest 2016 ha particolarmente rinsaldato quest’anno il legame con il territorio che lo ha visto nascere e lo ospita, terra di suggestivi scorci naturali e di originale composizione linguistica e incontro tra i popoli. La città è stata “vestita” a festa, con brillanti segnali rosso fuoco che hanno colorato strade e piazze della città, dal Ponte del Diavolo a Foro Giulio Cesare – con l’opera-installazione in 3D – fino al Belvedere e piazza Diacono. Particolare attenzione quest’anno da parte dei negozianti e degli esercenti della città ducale, che hanno ospitato la danza in vetrina, gli aperitivi jazz e, in generale, arricchito le loro vetrine con i colori del festival e le vetrofanie per festeggiare la 25^edizione. Oltre 50 i giornalisti accreditati tra stampa regionale, nazionale e internazionale dei Paesi contermini che hanno preso parte al festival cividalese, oltre che alle conferenze stampa di presentazione tra la Regione e Lubiana.

Sì è confermato quest’anno l’aumento registrato nella passata edizione di un pubblico di giovani e giovanissimi che ha seguito gli spettacoli, insieme al pubblico dei più piccoli che hanno affollato gli appuntamenti dedicati al fantastico mondo dei burattini&marionette, presenti come di consueto a Cividale nel Mittel_Figura. Si rafforza il trend di crescita registrato lo scorso anno, quando già si era valutato un raddoppio degli abbonamenti, che quest’anno sono aumentati di un ulteriore 30%. Particolarmente animate le pagine del sito e dei social network di Mittelfest, che ha ampiamente superato la quota dei 10 mila fan, con un significativo incremento nell’ultimo mese di tweet, condivisioni e commenti alle gallerie fotografiche e ai videoclip che ogni giorno hanno raccontato gli spettacoli in scena e i dietro alle quinte: il video-diary con gli highlights della giornata hanno anche animato le serate cividalesi con le mega proiezioni sulla facciata del Duomo.

Il Sapore della TerraIl festival di Cividale non è solo spettacolo dal vivo, è anche un mondo di persone che ogni giorno ha consentito di offrire qualità nell’importante macchina organizzativa. Oltre 100 le persone coinvolte tra segreteria organizzativa, tecnici, fonici, operatori di ripresa, fotografi, ufficio stampa, impiegati amministrativi, e i giovani volontari che hanno avuto modo di sperimentare come funziona un grande festival. Al gran numeroso dei collaboratori corrisponde un grande sforzo di coinvolgimento della città, con oltre 20 differenti spazi utilizzati per spettacoli, incontri, mostre ed eventi legati al festival.

Confermato il trend di crescita di presenze avviato lo scorso anno: si è superata quota 12 mila, un aumento di circa il 15%. Il dato complessivo si attesta sulle 18 mila presenze se si somma anche il successo del concerto di Santana, che ha registrato 6 mila spettatori.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!