Tintinnabuli, titolo del nuovo concerto di Trieste Prima

1 Novembre 2019

Paolo Ghidoni – Trio di Mantova

TRIESTE. S’intitola “Tintinnabuli”, ad evocare l’antico strumento musicale liturgico dal suono ancestrale, il secondo appuntamento di “Trieste Prima – incontri internazionali con la musica contemporanea”. Un concerto a tema, sabato 2 novembre alle ore 18 al Museo Revoltella, per un incontro a corona delle commemorazioni dei defunti tra le sonorità contemporanee che quest’anno la rassegna dedica alla “musica mystica”. Tintinnabuli è anche lo stile coniato dal compositore estone Arvo Pärt, dove sistemi di voci concorrono a rievocare il moto e gli armonici della campane, alternandosi a diverse prospettive.

Un autore in programma assieme a pagine di Davide Coppola, giovane e promettente compositore triestino, del compianto Giampaolo Coral, anima storica dell’associazione Chromas organizzatrice della rassegna ora diretta da Corrado Rojac, e del padre della dodecafonia Arnold Schönberg. Compositori del ieri più recente e dell’oggi più attuale, in un dialogo tra estetiche differenti con interpreti una formazione di riconosciuta carriera: il Trio di Mantova, con Paolo Ghidoni al violino, Antonio Mostacci al violoncello e Leonardo Zunica al pianoforte. Una formazione ospite nelle più rinomate società di concerti italiane, con una notevole attività concertistica all’estero, richiesti in particolare per la loro capacità esecutiva e l’attenzione nel proporre repertori nuovi e originali.

Un appuntamento, sabato 2 novembre al Museo Revoltella, nato in collaborazione con l’associazione mantovana Diabolus in Musica, sensibile alla promozione e divulgazione dei repertori contemporanei, secondo nuove modalità di divulgazione della cultura musicale e dietro a un’accurata indagine delle pratiche musicali. Pratiche e finalità in perfetta intesa con i propositi di “Trieste Prima”, una rassegna storica alla trentatreesima edizione che proseguirà quest’anno fino al 14 dicembre.

Tutto il programma su chromas.it. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!