Thutmosi faraone enigmatico

27 Marzo 2019

UDINE. Per il ciclo di conferenze Antico Egitto – Tra Uomini e Dei, organizzato dalla Societò Friulana di Archeologia, venerdì 29 marzo, alle 17.30, in Torre di Porta Villalta, via Micesio, 2 – a Udine, si parlerà di Thutmosi III: Un faraone enigmatico, a cura di Marina Celegon.

La maggior parte dei testi che parlano di Thutmosi III sono focalizzati su due aspetti: da un lato il discusso rapporto subordinato alla regina Hatshepsut e, dall’altro, il suo valore di condottiero che lo portò ad ampliare i confini dell’Egitto alla massima estensione, tanto a nord che a sud. Ne escono due immagini del re contrastanti: da un lato un uomo debole, sottomesso alla potente matrigna, dall’altro un re sorprendentemente abile. Ma qual è il vero Thutmosi?

Oggi abbiamo elementi per riconsiderare la figura di questo re: egli fu un grande innovatore in campo architettonico e artistico, ma anche sul piano organizzativo e politico. I documenti ci presentano anche alcuni aspetti dell’uomo Thutmosi, sportivo, intelligente, curioso, colto, religioso ed anche poeta. Un personaggio che seppe non solo conquistare un impero, ma anche mantenerlo utilizzando un ben dosato mix di forza e strategia militare, di diplomazia e persuasione, lasciando in eredità al suo successore un Egitto stabile e protagonista sulla scena politica internazionale.

Seguirà l’incontro di venerdì 5 aprile, sempre alle 17.30, in Torre di Porta Villalta, su Demoni dell’Antico Egitto, a cura di Andrea Vitussi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!