Il “teatro disegnato” di Gek Tessaro al Kulturni Center

1 Febbraio 2018

GORIZIA. Prosegue la Stagione di Teatro di Figura di Gorizia, ideata e promossa dal CTA, Centro Teatro Animazioni e Figure. Sabato 3 febbraio alle 16.30, al Kulturni Center Bratuž di Gorizia nuovo appuntamento per il cartellone di “Pomeriggi d’inverno 2018”: il sipario si alzerà su uno spettacolo che segna il ritorno di uno dei protagonisti più amati del panorama nazionale di Teatro ragazzi, il poliedrico Gek Tessaro in scena questa volta con “Dimodoché “, la pièce tratta dal suo ultimo libro, edito Lapis.

Gek Tessaro

L’artista sviluppa il suo racconto al buio, usando le tecniche affascinanti del “teatro disegnato” su lavagna luminosa per evocare le avventure di una piccola ruspa che scopre il mondo e tutti i suoi “perché”. In scena convive con una betoniera e una gru, tutti insieme lavorano tutto il giorno senza sosta scavando e ammonticchiando terra da far portare via, lontano dai camion. Ma quando cala la notte, tutto si ferma, tutto tace e si dà spazio solo al frinire dei grilli e al silenzio.

Gek Tessaro propone una coloratissima e divertente storia di macchinari che amano il proprio lavoro: la piccola ruspa zampilla entusiasmo ed è un fiume in piena con le sue domande e i suoi “però però” che ci faranno sorridere e appassionare. Surreale e poetico, “Dimodoché” ci porta a immaginare montagne capovolte e laghi con barche e pesci e montagne con mucche dalle facce buffe, una storia circolare che dà voce agli improrogabili perché dell’infanzia.

Autore poliedrico, Gek Tessaro si muove tra letteratura per l’infanzia (ma non solo), illustrazione e teatro. Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”. Sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi. La sua capacità di osservazione e di sintesi si riversa in performance teatrali coinvolgenti ed efficaci. Nella stessa giornata, alle 11, Gek Tessaro sarà ospite della libreria Voltapagina di Gorizia dove presenterà il suo ultimo libro, Dimodoché edito da Lapis, dal quale è tratto lo spettacolo.

Il CTA si impegna sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro accogliendo gli studenti nei suoi contesti lavorativi, nella convinzione che quest’esperienza possa motivarli e orientarli nel mondo del lavoro. Durante i prossimi appuntamenti di Pomeriggi d’inverno, sarà possibile partecipare a una breve visita guidata del Kulturni Center Bratuž, (alle 15 e alle 15:30) a cura del gruppo di studenti impegnato nel progetto.

La biglietteria sarà operativa dalle 15. info www.ctagorizia.it tel 0481537280.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!