Teatro a Cormons: la stagione si apre con… gli abbonamenti

10 Settembre 2017

CORMONS. Sarà una stagione capace di rievocare epoche passate, luoghi o spazi della mente, personaggi immaginari ma reali nella loro profonda umanità, con interpreti amati del mondo del teatro e del cinema; sarà un viaggio nell’incanto del rito teatrale la stagione al Comunale di Cormons, presentata dal direttore artistico Walter Mramor, e tenuta a battesimo dal sindaco di Cormons Roberto Felcaro, dalla vice sindaco Antonietta Fazi e dall’assessore alla cultura Martina Borraccia. Dodici spettacoli in abbonamento, di cui sette prime regionali, matinée e pomeriggi per ragazzi, fuori abbonamento e momenti dedicati all’esibizione e allo studio di giovani danzatori. La campagna abbonamenti avrà inizio giovedì 14 settembre. Per tutte le informazioni www.artistiassociatigorizia.it

Dieci piccoli indiani

La nuova Stagione Artistica si aprirà il 10 novembre con la prima regionale della spumeggiante commedia del nordirlandese Ron Hutchinson, Hollywood – Come nasce una leggenda, che ci inviterà ad accomodarci nell’ufficio del folle e visionario produttore di Via con vento, dove, tra momenti di assoluta comicità, si sta scrivendo la storia con protagonisti Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti e Gigio Alberti; ci porterà a rivivere l’Italia del boom economico, quella in cui si snoda la vicenda di Bruno e Roberto protagonisti de Il sorpasso (in prima regionale il 29 novembre con Giuseppe Zeno e Luca Di Giovanni), capolavoro al cinema di Dino Risi del 1962; a godere, il 12 dicembre, di un nuovo classico come Dieci piccoli indiani – E non rimase nessuno… di Agatha Christie, genio del giallo e della suspense; ad assaporare le atmosfere della Sicilia arcaica e mitologica resa celebre da Camilleri (ne Il casellante, protagonista Moni Ovadia il 30 gennaio); ad entrare con delicatezza nelle pieghe del rapporto familiare tra una figlia, Lucrezia Lante Della Rovere, e un padre, Alessandro Haber, a cui la malattia sta rubando i ricordi in Il padre, del giovane autore francese Florian Zeller, in scena il 20 febbraio; a sbirciare dietro le quinte di un cabaret nella Berlino degli Anni Trenta, dove, spinta dai morsi della fame, una cantante talentuosa ma disoccupata si è inventata un’identità “creativa” (in Viktor e Viktoria, con Veronica Pivetti in scena l’1 marzo in anteprima nazionale); a condividere Una notte di follia (il 15 marzo) con i personaggi imprevedibili usciti dalla penna della brillante sceneggiatrice francese Josiane Balasko, interpretati da Anna Galiena e Corrado Tedeschi; e ad assistere ad uno spettacolo teatrale in cui niente andrà come sperato, in Che disastro di commedia, dell’inglese Mark Bell, per la prima volta in Italia dopo 5 anni di successi in tutto il mondo, in esclusiva regionale a chiusura di cartellone il 19 aprile.

Completeranno il palinsesto altri due appuntamenti dedicati alla comicità (con protagonisti, Serena Dandini in Serendipity il 18 novembre in prima regionale e, l’8 febbraio, Maurizio Colombi in Caveman), e due proposte in prima regionale dedicate alla migliore danza italiana ed internazionale (con i prestigiosi Balletto di Roma il 7 dicembre con ‘Schiaccianoci’ e Ballet Company of Győr – Ungheria con ‘Romeo e Giulietta’ il 12 gennaio). Infine diversi saranno gli appuntamenti per ragazzi e bambini ed i fuori abbonamento: Suggestioni in danza vedrà protagonisti i giovani talenti della nostra regione, lo spettacolo Cronache del bambino anatra affronterà la delicata tematica della dislessia attraverso un racconto semplice come una fiaba, e Bellanda impegnerà giovani danzatori in una due giorni fra studio e competizione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!