Teatro a leggio al Bobbio con I creditori (Strindberg)

17 Novembre 2019

TRIESTE. Lunedì 18 novembre appuntamento alle 17.30 con il teatro a leggio nell’ambito della rassegna ideata dagli Amici della Contrada. Sul palco del Teatro Bobbio verrà letto e interpretato il triangolo amoroso de “I creditori” di August Strindberg per la regia di Maurizio Zacchigna, con lo stesso Maurizio in scena insieme ad Adriano Giraldi e Marzia Postogna. «È curiosa, e andrebbe indagata in altra sede – racconta il regista – la caratteristica propria di alcune produzioni artistiche, nel nostro caso una produzione drammaturgica, di essere state considerate, da un certo punto in poi, il vero capolavoro di un certo autore a fronte di una fama minore se paragonata a quella goduta da altre delle sue opere. È il caso de “I creditori” di August Strindberg, un testo assolutamente moderno per il tema, la struttura, il linguaggio e l’ironia ‘sociologica’».

La trama di I Creditori potrebbe essere vista come un tipico dramma borghese: una storia di amore coniugale, di tradimento e di vendetta. Gustav, storico e romanziere, si insinua nella vita di Adolf, scultore sensibile, più giovane di lui, per aiutarlo a superare i problemi matrimoniali con la moglie Tekla, più grande di Adolf, di cui Gustav sembra sapere tante cose. Dopo aver conquistato la fiducia di Adolf e aver acceso in lui la scintilla del dubbio, Gustav consiglia ad Adolf di mettere alla prova Tekla: prima osserverà l’amico nell’intimità coniugale, poi gli darà la possibilità di spiarla e di vedere com’è la sua donna quando lui non c’è.

Prossimo appuntamento con gli Amici della Contrada il 5 dicembre alle 17.30: “Quasi 80. Un compleanno in anticipo”. Presentazione degli eventi e delle pubblicazioni a cura di Walter Chiereghin e Fulvio Senardi. Paolo Quazzolo ricorderà l’evento inaugurale del Teatro, “A casa tra un poco” di Damiani e Grisancich, messo in scena da Francesco Macedonio nel 1976. È possibile tesserarsi anche nelle giornate delle letture di “Teatro a Leggìo”, tassativamente dalle 16 alle 17. Info su www.contrada.it

Condividi questo articolo!