Teatri dell’anima: il percorso si chiude al Centro Balducci

7 Gennaio 2020

POZZUOLO. Un momento di incontro tra arte e spiritualità nelle chiese (e non solo) del Friuli: con 8 spettacoli e 3 laboratori teatrali organizzati nel periodo delle feste natalizie, l’edizione 2019-2020 de “I Teatri dell’anima”, festival di Etabeta Teatro, ha fatto riflettere sul mondo che è stato, che sta cambiando e che sarà, analizzando etica, storia e religione. L’ultimo appuntamento, a ingresso libero, è previsto per giovedì 9 gennaio alle 20.45 all’Auditorium Centro Balducci a Zugliano (Pozzuolo), nota struttura per il dialogo e l’accoglienza di don Pierluigi Di Piazza.

In scena lo spettacolo Settanta volte sette, drammaturgia originale della compagnia Controcanto Collettivo, ideazione e regia di Clara Sancricca. Controcanto Collettivo è animato da Federico Cianciaruso, Riccardo Finocchio, Martina Giovanetti, Andrea Mammarella, Emanuele Pilonero e Clara Sancricca.

Settanta volte sette racconta la vita di due famiglie i cui destini s’incrociano in una sera. Racconta del rimorso che consuma, della rabbia che divora, del dolore che lascia fermi, del tempo che sembra scorrere invano. Eppure racconta anche la possibilità che il dolore inflitto e il dolore subito parlino una lingua comune, che l’empatia non sia solo un’iperbole astratta e che l’essere umano, che conosce il contagio del riso e del pianto, dietro la colpa possa ancora riconoscere l’uomo. Con Settanta volte sette si vuole affrontare il tema del perdono e della sua possibilità nelle relazioni umane.

Condividi questo articolo!