Successo di Visavì a Gorizia Domani la conclusione

24 Ottobre 2020

Instrument Jam

GORIZIA. La parola chiave della seconda giornata di Visavì Gorizia dance festival è Emozioni. Nonostante si sia dovuto ricorrere al cambio di location per gli spettacoli originariamente previsti all’Sng di Nova Gorica a causa del peggiorare della situazione epidemica nella vicina Slovenia, e alle restrizioni per la sicurezza e il distanziamento, il pubblico non è mancato agli appuntamenti e si è lasciato travolgere dalla proposta di Davide Valrosso e della sua coreografia ‘Love. Paradisi artificiali’, allestito al Kulturni dom di via Brass a Gorizia. In scena tre danzatrici apprezzatissime dal pubblico.

Love

Ovazioni vere e proprie per il lavoro di Roberto Zappalà che al Verdi del capoluogo Isontino ha presentato ‘Instrument Jam’: i sette danzatori in scena hanno regalato una prova virtuosa indimenticabile accompagnati dal vivo da marranzani, tamburi e hang per l’intera durata della performance.

Domenica, alle 11.30, sarà proposto il momento in esclusiva di Visavì, una performance assolutamente originale in piazza Transalpina. Il progetto è ideato da Arearea. Nel pomeriggio, alle 17, si ritornerà al Verdi per seguire ‘Mon Jour#workinprogress’ di Silvia Gribaudi. Chiuderà il festival, alle 18 nello stesso teatro l’anteprima mondiale di ‘Manbushona’ firmato da Pablo Girolami.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!