Storia e restauro dell’angelo di Premariacco in un libro

15 Settembre 2021

PREMARIACCO. Si presenta sabato 18 settembre il libro ”Angelus Domini – Storia e restauro dell’Angelo del Campanile di Premariacco”, nato nell’ambito del restauro dell’opera avvenuto nel 2018, da un’idea del parroco mons. Pietro Moratto, recentemente scomparso. L’Angelo sceso dal Campanile nel 2017 in seguito ai danni provocati dal maltempo, è stato restaurato e ricollocato in cima alla torre campanaria nell’autunno del 2018.

Grande era stata la partecipazione e l’interesse che aveva manifestato la comunità e, in questo clima di curiosità e approfondimento, il parroco mons. Moratto aveva dato mandato ai suoi collaboratori di realizzare una pubblicazione di indagine storica e di resoconto del restauro. Il progetto, curato da Cristina Moschioni, è stato portato a termine grazie all’impegno e al lavoro di molte persone della comunità che hanno messo a disposizioni le loro competenze e professionalità, in particolare Sira Saccavini per la revisione editoriale, Luciano Cainero per l’impaginazione e la copertina, Marco Delle Vedove per la gestione generale.

Il libro propone un saggio storico di Cristina Moschioni dedicato alla costruzione del campanile parrocchiale avvenuta fra il 1923 e il 1932, redatto su materiale d’archivio inedito e corredato da un ampio elenco di note per approfondire personaggi e vicende locali del ‘900; un saggio di Elisa Morandini dedicato agli artisti cividalesi Leone e Pio Morandini, autori del campanile e del suo angelo; il resoconto tecnico dell’intervento di restauro della statua dell’angelo elaborato da Domenico Ruma della ditta Laar curatrice dell’intervento. Particolare attenzione è stata dedicato all’apparato fotografico storico e contemporaneo che raccoglie immagini inedite e originali: in particolare le fotografie storiche sono state messe a disposizione dalla Famiglia Morandini di Cividale; le fotografie contemporanee sono di Fulvia Garbo, Roberto Gariup, Giuliana Fedele, Laar-Udine, Cristina Moschioni, Gian Pietro Nadalutti, Aldo Taboga, Claudio Tonino e Roberto Tosolini.

La stampa è stata realizzata grazie al contributo del Comune di Premariacco, finanziatore anche dell’intervento di restauro, e della Cooperativa di consumo di Premariacco che quest’anno festeggia il centenario della propria fondazione, avvenuta nel medesimo contesto storico e a opera dei medesimi protagonisti che hanno immaginato e costruito il campanile, in un intreccio singolare di passato e presente.

Il libro, in distribuzione gratuita tramite la Parrocchia di Premariacco, è a disposizione di chi lo desidera. Si auspica un’offerta libera in vista di altri restauri di opere d’arte.
La presentazione del libro si svolgerà nella Parrocchiale anche per commemorare mons. Pietro Moratto; sarà a cura di mons. Livio Carlino, Arciprete di Cividale e attuale amministratore della parrocchia, in dialogo con il sindaco di Premariacco, Michele De Sabata; il presidente della Cooperativa di consumo di Premariacco, Gianni Saccavini, e gli autori del libro.

La partecipazione è libera nel rispetto delle normative antiCovid.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!