Sono troppi, Si o No? Incontro sull’imminente referendum

9 Settembre 2020

UDINE. Il 20 e il 21 settembre si vota per il referendum costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari della Camera e del Senato. Ma i rappresentanti nel Parlamento italiano sono davvero troppi? Da questa domanda partirà l’incontro informativo che l’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) e il circolo Nuovi Orizzonti organizzano venerdì 11 settembre, dalle 18, nel parco del circolo in via Brescia 1, ai Rizzi (Udine), per approfondire i motivi del Sì e le ragioni del No.

L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza e vuole offrire elementi adeguati per capire cosa comporta la riforma proposta dal referendum in modo da effettuare la propria scelta elettorale con consapevolezza e in autonomia. A spiegare gli argomenti in sostegno dell’uno e dell’altro schieramento saranno Cristian Sergo, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, e il politologo Marco Cucchini. Il confronto sarà moderato da Dimitri Girotto, professore di Diritto Costituzionale dell’Università di Udine. Interverranno anche Antonella Lestani, vicepresidente dell’Anpi provinciale di Udine, e Samanta Franz presidente del circolo Nuovi Orizzonti. «La prossima consultazione referendaria propone una modifica rilevante della Costituzione. Con questo incontro intendiamo dare ai cittadini e alle cittadine un’informazione il più possibile chiara e corretta. L’Anpi si è espressa a favore del No, ma ciò che qui importa è l’esercizio del diritto di voto», osserva Dino Spanghero presidente dell’Anpi provinciale di Udine.

La partecipazione all’incontro è libera, ma è obbligatorio prenotare scrivendo all’indirizzo e-mail circolonuoviorizzonti@gmail.com oppure ad anpiudine@gmail.com o telefonando al numero 0432.504813 (attivo da lunedì a venerdì, dalle 9.30 alle 13). L’evento si svolgerà nel rispetto della normativa per il contenimento del Covid-19. È richiesto l’uso della mascherina. In caso di pioggia, il dibattito avrà luogo nei locali del circolo Nuovi Orizzonti.

Aderiscono all’iniziativa Le Donne Resistenti, Arci Udine-Pordenone, la Pro Loco “Borgo Sole – Udine Ovest” e il circolo sardi “Montanaru”.

Condividi questo articolo!