Sinergia cuturale tra Casa Zanussi e Villa Claricini

18 Ottobre 2020

PORDENONE. Siglato in questi giorni un accordo che sancisce una importante sinergia tra due Enti che rappresentano un punto di riferimento per i territori delle province di Udine e Pordenone in cui operano. Il Centro Culturale Casa A. Zanussi di Pordenone e la Fondazione Villa de Claricini Dornpacher di Bottenicco (Moimacco) hanno sottoscritto un accordo quadro con l’intento di collaborare e cooperare per la realizzazione di progetti aventi come oggetto la promozione, lo sviluppo e la realizzazione di iniziative culturali, che possano essere di interesse per l’intera area regionale.

Cultura intesa come partecipazione, dialogo, confronto, responsabilità, dibattito, convivenza; promozione della creatività giovanile; ma anche come possibile motore di promozione turistica, attraverso la sensibilizzazione ai valori paesaggistici e alla sostenibilità ambientale, collaborando con organismi nazionali ed internazionali, anche attraverso la partecipazione a progetti sostenuti da fondi europei, nazionali, regionali e locali. La firma al documento è stata apposta dal prof. Oldino Cernoia, Presidente della Fondazione di Bottenicco, e dal Presidente del Centro Casa Zanussi di Pordenone, rag. Gianfranco Favaro, anche in rappresentanza degli altri enti che operano in maniera coordinata all’interno del ricco e multiforme organismo pordenonese, come il Centro Iniziative Culturali, Presenza e Cultura, Istituto Regionale di Studi Europei, Università della Terza Età.

Gli ambiti della collaborazione saranno i più vari, dalla condivisione di mostre d’arte, ai concerti del Festival di Musica Sacra, alle conferenze ed eventi, anche in sinergia con l’Università ed il Conservatorio di Udine. Primo banco di prova sarà il grande progetto dedicato a Dante nel 2021, con molte iniziative di alto profilo, mostre, concerti, teatro, giornate di studio e conferenze.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!