Si parla di Instagram in Biblioteca a Monfalcone

26 Aprile 2017

MONFALCONE- Venerdì 28 aprile, alle 17.30, nella sala conferenze della biblioteca comunale di Monfalcone di via Ceriani 10, avrà luogo il secondo appuntamento della rassegna “#Parliamodisocial: i social media fra rischi e opportunità”, organizzata dalla biblioteca comunale di Monfalcone. Il monfalconese Andrea Antoni presenterà il libro “Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche”.

Instagram è un’applicazione per smartphone e tablet che permette di scattare foto, rielaborarle, donando loro gli effetti più strani, e condividerle con il mondo intero. E’ anche possibile condividere dei brevi video. Instragram è un potente strumento di personal branding, ossia di promozione online della propria persona, ed è ormai un canale imprescindibile del marketing pubblicitario (Instagram marketing). Può però essere usato anche come un semplice diario fotografico personale. Il libro di Andrea Antoni parte da una breve storia della app. Nata il 6 ottobre 2010, essa ha ormai superato i seicento milioni di utenti attivi al mese nel mondo. Nove milioni sono gli iscritti in Italia. Con un linguaggio semplice e immediato, l’autore spiega poi, passo per passo, come iscriversi; come utilizzare i diversi filtri che Instagram mette a disposizione per modificare le proprie foto; come scegliere gli hashtag, che servono ad assegnare un’etichetta alle immagini. Dà anche tutta una serie di consigli su come comunicare meglio con le immagini. La guida è stata creata appositamente per coloro che muovono i primi passi su questo social network, ma è utile anche per coloro che hanno già una conoscenza di base di Instagram e sono interessati a scoprirne le mille potenzialità.

Andrea “Style1” Antoni, nato a Monfalcone, si occupa di grafica e street art. Tiene anche corsi sull’utilizzo delle immagini nei social network. La sua passione per Instagram lo ha portato a scrivere il libro “Trova la tua identità su Instagram e condividi foto uniche” (Flaccovio, 2015) e a diventare collaboratore del noto brand GoPro grazie anche alle foto scattate in mare a Marina Julia.

Quindici minuti prima dell’inizio dell’incontro, i volontari del gruppo “Lettori in cantiere” leggeranno ad alta voce alcuni brani con protagoniste le nuove tecnologie. Il titolo scelto per questa sorta di “ouverture letteraria” è “La comunicazione digitale nella letteratura”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!