Si alza il sipario di Teatro Popolare Fita Pordenone

19 Novembre 2022

PORDENONE. Si alza il sipario domani domenica 20 novembre sulla Rassegna regionale di teatro popolare, iniziativa culturale organizzata dal Comitato provinciale della Fita di Pordenone in collaborazione con il Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco, con il sostegno di Comune del Pordenone e con il contributo della Friulovest Banca di Credito Cooperativo e la collaborazione dell’Edr di Pordenone. La 23^ Rassegna regionale riceve il sostegno della Fondazione Friuli che continua a credere e a sostenere il progetto culturale della Fita di Pordenone, da oltre 20 anni.

Domenica 20 novembre si comincia alle 16 (Auditorium Concordia, ingresso 5 euro) con la Compagnia teatrale I CreAttori di Brugnera, che mette in scena “La scomparsa delle anguane” (Testo e regia di Max Bazzana) – Suggestioni sul tema dell’acqua.

«Chiusi i battenti del Festival internazionale Marcello Mascherini, – spiega Franco Segatto, presidente della Fita di Pordenone – siamo pronti ad alzare il sipario sulla 23ͣ^ edizione della Rassegna regionale di Teatro popolare, fiore all’occhiello del nostro sodalizio che ha fissato tra le sue priorità la valorizzazione dei dialetti e delle lingue parlate nella nostra regione. Il tabellone racchiude 10 spettacoli che da novembre a marzo, come da tradizione dell’Auditorium Concordia di Pordenone, non mancheranno di divertire, far riflettere e incuriosire l’affezionato pubblico che negli anni con la sua presenza costante, anche nei momenti più difficili della pandemia, ha dimostrato di apprezzare il nostro impegno.

L’edizione 2022-2023 presenta delle novità: verranno rappresentati copioni inediti, allestite opere prodotte dalle compagnie del nostro territorio e, per la prima volta, la regia di uno spettacolo, “Super”, di Emiliano Ascanio Luigi Caruso, viene curata da un attore professionista di grande fama, Roberto Ciufoli. Un doveroso ringraziamento va a tutta la squadra organizzativa che unitamente al Direttivo del Comitato Provinciale di Pordenone della Fita porta avanti questa meravigliosa sfida, a partire dal Gruppo Teatro Pordenone “Luciano Rocco”, che ha curato la direzione artistica della manifestazione; il Comune di Pordenone, che da sempre sostiene la manifestazione; Fondazione Friuli e FriulOvest Banca, che credono nella nostra proposta culturale e, non ultimo, l’Ente di Decentramento Regionale di Pordenone che gestisce l’Auditorium Concordia, sede storica della nostra apprezzata rassegna».

Condividi questo articolo!