Serata con i vincitori del Premio Teglio Poesia

23 Giugno 2016

TEGLIO VENETO. Venerdì 24 giugno alle 21 a Teglio Veneto nel suggestivo giardino della Villa Dell’Anna-Brezzi si terrà la premiazione della XVI edizione del “Premio Nazionale Teglio Poesia”, con reading del poeta vincitore delle sezioni adulti e delle scuole di ogni ordine e grado, insieme ai jazzisti Mauro Darpin (sax), Luca Colussi (batteria), Giovanni Maier (contrabbasso). Tra i poeti che hanno risposto all’arduo compito di creare delle raccolte di poesie – delle vere opere letterarie, quindi, non un’unica poesia – il Premio va a Sergio Pasquandrea di Perugia con “Un posto per la buona stagione” che vedrà pubblicato il suo libro a cura di QUDU LIBRI di Bologna.

Sergio Pasquandrea

Sergio Pasquandrea

La giuria presieduta da Fabio Franzin e composta dai poeti del nord-est riconosciuti a livello nazionale – Francesco Tomada e Roberto Ferrari, Piero Simon Ostan, Patrizia Dughero e Anna Toscano – ha così motivato il premio: “Un’ottima raccolta, consapevole, spigolosa. Vive di una forte unitarietà che progressivamente si concretizza verso la chiusura della raccolta. Un discorso poetico davvero contemporaneo”. I testi di Sergio Pasquandrea sono apparsi in riviste di poesia importanti come “Scuola di poesia” de “Lo specchio”, a cura di Maurizio Cucchi; “Gradiva. International Journal of Italian Poetry” e su blog letterari come “Via delle Belle Donne”, “Carte sensibili”, “Poetarum Silva”, “La dimora del tempo sospeso”, “Words Social Forum” oltre che in varie antologie.

Si è deciso di segnalare anche l’opera di Paolo Steffan di Castello Roganzuolo (Treviso) che si è presentato in concorso con “Un glossolalico nulla”. Nelle scuole, per la sezione BARBA ZEP, tra le oltre 300 poesie realizzate, vincono: 1° Giulia Barbui – Scuola Primaria Ippolito Nievo – Cordovado classe 4 B, Lorenzo Bonotto – Scuola Primaria Don Lorenzo Milani – Portogruaro classe 5B, Sofia Lena – Scuola Primaria Ippolito Nievo – Cordovado classe 4 B. Segnalazione per Ersi Ejupi della Scuola Primaria M. Polo I.C. Pascoli di Portogruaro (classe 5 A). Per le Scuole Secondarie di 1° grado vincono Puca Angel Alessandro dell’Istituto Ippolito Nievo di Cinto Caomaggiore classe 1B, 2° Toffan Veronica della Scuola Don Agostino Toniatti Fossalta di Portogruaro classe 1B e Presotto Luca della Scuola Don Agostino Toniatti di Fossalta di Portogruaro classe 2 C. Infine per le Scuole secondarie di 2° Grado: Cozzarini Andrea – Liceo classico Leopardi Majorana Pordenone classe 3, Jessica Deni – Liceo Leopardi Majorana Pordenone classe 2 E e Tair Isabella – Liceo scientifico XXV Aprile Portogruaro classe 2C.

Sergio Pasquandrea è nato a San Severo (FG) nel 1975. Dai primi anni Novanta vive a Perugia dove insegna Lettere in un liceo. Nel 2014 è uscita la sua prima silloge, intitolata Approssimazioni (Pietre Vive/iCentoLillo) e nel 2015 la seconda, Oltre il margine (Fara). Ha inoltre pubblicato due plaquette: Topografia della solitudine (Fara 2010) e Parole agli assenti (Smasher 2011). Suoi testi sono apparsi in riviste (“Scuola di poesia” de “Lo specchio”, a cura di Maurizio Cucchi; “Gradiva. International Journal of Italian Poetry”), su blog letterari (“Via delle Belle Donne”, “Carte sensibili”, “Poetarum Silva”, “La dimora del tempo sospeso”, “Words Social Forum”) e in varie antologie. Collabora come giornalista e critico musicale con il bimestrale “Jazzit” e con i blog “Nazione Indiana”, “La poesia e lo spirito”, “Jazz nel pomeriggio”, “World Social Forum”, “Artmaker”. Ha pubblicato nel 2014 il volume di racconti Volevo essere Bill Evans (Fara) e 2015 il saggio Breve storia del pianoforte jazz. Un racconto in bianco e nero (Arcana Editrice). Gestisce inoltre due blog: “Ruminazioni” (http://ruminazioni.blogspot.it) e “Gusci di noce” (http://guscidinoce.wordpress.com).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!