Serata di Lieder al Tartini

11 Aprile 2017

TRIESTE. Serata di belcanto in Sala Tartini, per un viaggio di grandi suggestioni musicali “Dalla hausmusik al palco dell’opera”: il concerto in programma mercoledì 12 aprile, alle 20.30 a Trieste (sede Conservatorio Tartini, via Ghega 12) offrirà una preziosa selezione dagli splendidi Lieder di Schumann e Brahms accanto ad alcune fra le arie più note di Mozart, Wagner, Gounod e Rossini. In scena un giovane bass– baritone di grande valore, il talento emergente Lai Sikai, accompagnato dal pianista Gabriele Avian. Come sempre l’ingresso è aperto alla città, previa prenotazione. Info www.conservatorio.trieste.it tel. 040.6724911.

Il programma prevede i Lieder tratti dai cicli “Liederkreis” e “Dichterliebe” di Robert Schumann e i “Vier ernste Gesänge op. 121“ di Johannes Brahms, cui faranno seguito arie da ” Le nozze di Figaro” e “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart, da “Tannhäuser” di Richard Wagner, dal “Faust” di Charles Gounod e dal “Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini. Nei lieder di Schumann si evidenzia il classicismo dell’opera romantica del grande compositore, in cui la musica si fonde in maniera perfetta con la poesia. I lieder op. 121 di Brahms, pubblicati nel 1896, sono gli ultimi scritti dal compositore e si possono considerare come un’opera testamentaria, emblematici della grandezza e potenza spirituale del compositore. Il programma prosegue nel mondo dell’opera con due arie tra le più note tratte da opere di Mozart su libretto di Da Ponte, continuando poi con Wagner, con l’aria di Mefistofele dal secondo atto del Faust di Gounod e con la celeberrima aria del Barbiere di Siviglia, in cui il genio operistico di Rossini si esprime in tutta la sua grandezza.

Lai Sikai, nato a Pechino, nel 2006 è arrivato in Italia studiando alla Scuola di musica di Portogruaro e dal 2008 al Conservatorio Giuseppe Tartini, ottenendo prima il Diploma Accademico di I livello e, nel 2016 il Diploma Accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida di Rita Susovsky. Ha partecipato a numerose master classes con artisti di fama internazionale e si è esibito in molti concerti a Trieste e nel triveneto. Svolge anche attività didattica alla Scuola di musica di Portogruaro ed è stato assistente in diverse master classes sul repertorio lirico e cameristico italiano a Pechino ed in altre Università della Cina. Gabriele Avian ha ultimato gli studi di pianoforte al Conservatorio Tartini con Rita Verardi, ha partecipato a molti concerti sia come organista che come pianista in Italia e all’ estero, esibendosi anche come solista con orchestra. Nel 2011 è stato scelto per rappresentare a Mosca gli studenti della Regione FVG nelle iniziative promosse dal MIUR in ambito internazionale. Ha lavorato come maestro collaboratore per la messa in scena dell’ opera “Un altro flauto magico”, riadattamento del “Zauberflöte” di W. A. Mozart.

Condividi questo articolo!